Utente 342XXX
Egregio dottore,
Le sottppongo un problema che continua ad essere determinante nella mia vita e sopratutto nella mia sfera sessuale.
Sin da piccolo, credo dall'eta puberale in poi, ho accusato dolori ai testicoli durante la palpazione e di preciso nella parte superiore. Negli anni ho sottoposto il problema a vari urologi che sia con palpazione manuale che attraverso esami non hanno evidenziato particolari problemi.
E invece il problema per me esiste. Durante i rapporti sessuali non riesco a farmi palpare i testicoli e l'avvicinamento delle mani della partener alla zona interessata mi procura una immediata ed istintiva reazione di protezione che finsice col far capire che mi infastidisce , in quanto doloronate, essere toccato ai testicoli.

Il dolore che viene prodotto alla palpazione è localizzato nella parte superiore dei due testicoli e dagli esami a cui mi sono stottoposto tutto risulta nella norma al punto tale che l'ultimo medico che mi ha visitato ha parlato di un problema di natura psicologica.
Credo di essere una persona di una stabilità psichica accertata ed il fatto che il referto abbia prodotto questo giudizio mi ha lasciato ancora una volta perplesso.
Quali altri esmi mi consiglia di fare e sopratutto che patologia potrebbe essere?

[#1]  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente,
penso che sia dovuto ad una ipersensibilità dellazona, forse dovuta ad una infiammazione della prostata, le consiglio una visita urologica con ecografia dell apparato urinario
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2]  
Dr. Daniele Masala

28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore visto che lei è stato già valutato più volte da colleghi urologi mi sembra superfluo richiederle una ulteriore valutazione clinica urologica. Con molta probabilità si tratta di una ipersensibilità locale soggettiva che dovrà cercare di risolvere nella sua privacy. Mi sembra alquanto inopportuno suggerirle l'utilizzo di antidolorifici.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#3]  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Masala
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#4] dopo  
Utente 342XXX

Innanzitutto grazie per la celerità e la professionalità che evidentemente Vi contraddistingue.

Egregio dott. Masala e Benedetto, purtroppo io credo che questo mio problema non è legato ad una ipersensibilità della zona testicolare, in quanto regolarmente sento un leggero fastidio ai testicoli nella zona interessata anche quando i testicolo non sono palpati che si accentua nel momento in cui questi vengono palpati o leggermente toccati.
E' un dolore, chiaro, definito in punti ben precisi che risalgono lungo l'inguine, sopratutto risulta di più interessato il testicolo sinistro.

E' pur vero che la medicina parte da dati di fatto e che dagli accertamenti effettuati ( un esame alla prostata all'età di 24 anni e ecografie testicolari vari) non hanno evidenziato, secondo i giudizi dei vari medici, nessun problema che giustifica il dolore testicolare.
Ma il dolore-fastidio c'e' ed è leggero e costante in certi periodi e maggiormanente in altri e si accentua sempre con la stessa intesità al palpeggio della zona interessata.

Riporto l'esito dell'ecodoppler dei vasi spermatici (04.04.06)
FLUSSI ARTERIOSI NORMODIRETTI AD ENTRAMBE LE GONADI. PRESENZA DI ECTASIE VENOSE PERI-ILARI A SN IN ASSENZA DI REFLUSSO SPERMATICO. CONTINENZA VALVOLARE DEL PLESSO PAMPINIFORME DI DESTRA.

Esito dell'ecografia testicolare (06.04.06):
DOLMIA TESTICOALRE BILATERALE. DIDIMI NELLA NORMA. EPIDIDIMI NELLA NORMA. VARICOCELE DINISTRO. SI CONSIGLIA SPERIMIOGRAMMA.

Ancora l'esito dellecografia esame renale(28.07.2006):
RENI IN SEDE ANATOMICA, DI VOLUME NELLA NORMA, A MARGINI REGOLARI ED AD ECOSTRUTTURA NORMOECOGENA ED OMOGENA. CONSERVATO IL RAPPORTO CORTICO-PELVICO. ASSENZA DI DILATIAZIONI DELLA CAVITA' ESCRETRICI.

Ancora delle'esame ecografico testicolare (28.07.2006)
MODESTO IDROCELE A DESTRA. TESTICOLI IN SEDE ANATOMICA DI VOLUME NORMALE A MARGINI REGOLARI E AD ECOSTRUTTUA NORMOECOGENA ED OMOGENEA. ECOSTRUTTURA FINEMENTE DISOMOGENEA DEGLI EPIDIDIMI CON ASPETTO MISCROCISTICO.

La mia domanda è se in letteratura risultano patologie con questi miei sintomi e a vs avviso quali altri esami converrebbe sottopormi.

Come si evince dalla presente non credo all'ipersensibilità testicolare, credo che la natura del problema, per la modalità della sua manifestazione, ha ben altra natura.

Grazie anticipatamente per quanto farete.

[#5] dopo  
Utente 342XXX

Innanzitutto grazie per la celerità e la professionalità che evidentemente Vi contraddistingue.

Egregio dott. Masala e Benedetto, purtroppo io credo che questo mio problema non è legato ad una ipersensibilità della zona testicolare, in quanto regolarmente sento un leggero fastidio ai testicoli nella zona interessata anche quando i testicolo non sono palpati che si accentua nel momento in cui questi vengono palpati o leggermente toccati.
E' un dolore, chiaro, definito in punti ben precisi che risalgono lungo l'inguine, sopratutto risulta di più interessato il testicolo sinistro.

E' pur vero che la medicina parte da dati di fatto e che dagli accertamenti effettuati ( un esame alla prostata all'età di 24 anni e ecografie testicolari vari) non hanno evidenziato, secondo i giudizi dei vari medici, nessun problema che giustifica il dolore testicolare.
Ma il dolore-fastidio c'e' ed è leggero e costante in certi periodi e maggiormanente in altri e si accentua sempre con la stessa intesità al palpeggio della zona interessata.

Riporto l'esito dell'ecodoppler dei vasi spermatici (04.04.06)
FLUSSI ARTERIOSI NORMODIRETTI AD ENTRAMBE LE GONADI. PRESENZA DI ECTASIE VENOSE PERI-ILARI A SN IN ASSENZA DI REFLUSSO SPERMATICO. CONTINENZA VALVOLARE DEL PLESSO PAMPINIFORME DI DESTRA.

Esito dell'ecografia testicolare (06.04.06):
DOLMIA TESTICOALRE BILATERALE. DIDIMI NELLA NORMA. EPIDIDIMI NELLA NORMA. VARICOCELE DINISTRO. SI CONSIGLIA SPERIMIOGRAMMA.

Ancora l'esito dellecografia esame renale(28.07.2006):
RENI IN SEDE ANATOMICA, DI VOLUME NELLA NORMA, A MARGINI REGOLARI ED AD ECOSTRUTTURA NORMOECOGENA ED OMOGENA. CONSERVATO IL RAPPORTO CORTICO-PELVICO. ASSENZA DI DILATIAZIONI DELLA CAVITA' ESCRETRICI.

Ancora delle'esame ecografico testicolare (28.07.2006)
MODESTO IDROCELE A DESTRA. TESTICOLI IN SEDE ANATOMICA DI VOLUME NORMALE A MARGINI REGOLARI E AD ECOSTRUTTUA NORMOECOGENA ED OMOGENEA. ECOSTRUTTURA FINEMENTE DISOMOGENEA DEGLI EPIDIDIMI CON ASPETTO MISCROCISTICO.

La mia domanda è se in letteratura risultano patologie con questi miei sintomi e a vs avviso quali altri esami converrebbe sottopormi.

Come si evince dalla presente non credo all'ipersensibilità testicolare, credo che la natura del problema, per la modalità della sua manifestazione, ha ben altra natura.

Grazie anticipatamente per quanto farete.