Utente 365XXX
Salve -

Sono originario di Bologna,42, risiedo da parecchio negli Stati Uniti.
Nel tentativo di farmi una sorta di pre-diagnosi-domestica tramite ricerche in rete sono venuto a conoscenza di Medici Italia.

La triste realta' e' che non ho una "health insurance" (troppo onerosa per la mia economia) Le visite, prima dal medico e poi dallo specialista con gli esami di routine sono estimate in circa $ 1500/1700

Prime di spendere questa enorme somma, gradirei farmi un idea e magari tentare qualche terapia medicinale.(Magari e' solo una infiammazione) Per un importo simile conviene di piu venire in Italia a fare le visite con il vantaggio della visita alla mamma in terra natia (in virtu della cittadinanza godo ancora dei servizi pubblici)

Fatti e Sintomi:

Lavoro seduto quasi tutto il giorno alla scrivania , ma faccio per contro moltaattivita fisica, nuoto (tutto l'anno), pesca, bicicletta e kayak
L'ultimo rapporto sessuale(mia moglie)e'avvenuto circa 4 settimane fa. Mia moglie non ha nessun sintomo

Primi sintomi riscontrati da circa 9/10 giorni :
Rilascio al mattino o durante il giorno forzando/spremendo, di una piccola gocciolina di secrezione biancastra, odore forte, sensazione di prurito all interno del pene , localizzato nella meta' bassa,sotto. Praticamente penso il canale dove passa l'urina.

In questi ultimi giorni:
La secrezione riscontrata nei primi giorni e l'odore sono scomparsi ma e' aumentato il prurito fino a diventare in certi momenti quasi un leggero bruciore, riscaldamento. Leggera difficolta' ad urinare, necessita' di "spingere" con ripetute contrazioni per far uscire tutta l'urina con la sensazione che all'interno ce ne sia ancora un po', il tutto accompaganto da leggero bruciore

Non so se e' ricollagato ma sto avendo in contemporanea un riacutizzarsi leggero di emorroidi infiammate, la cosa non accadeva da molto tempo

In virtu' di quanto esposto in apertura, vorrei tentare la cura con qualche medicinale che posso farmi spedire in tre giorni dall Italia
dal mio ex medico curante di famiglia

Se dai sintomi che vi ho cercato di descrivere, doveste riscontrare, una situazione "grave o a rischio" provvedero' ovviamnete alle opportune procedure del caso (sistemando probabilmente il problema e sicuramente attivandone un altro altrove...in banca)

Non esitate a chiedere ulteriori delucidazioni o dettagli che possano essere utili , molte grazie in anticipo

Salutoni, Giorgio






[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Giorgio,

non vorrei farle i cosiddetti "conti in tasca".. ma negli States ove ho trascorso un pò di tempo, l'assicurazione sanitaria è pressochè d'obbligo, dalle Emergency alle visite routinarie;

(con buona pace di chi in Italia ha coniato il neologismo MALA..SANITA'.. sempre presente sui giornali; la speranza Futura, che deve necessariamente interessare la nostra categoria è sicuramente quella di annegare gli episodi di Malpratice Medica nei sempre più numerosi atti BUONA..SANITA'..perchè in Italia di questi episodi ce ne sono tanti..ogni giorno ed ogni ora, ma ovviamente non fanno notizia).

perdoni l'accezione un pò campanilistica di questa premessa; cerco di orientare il suo quesito:

La sintomatologia descitta (secrezione uretrale e tenesmo vescicale), potrebbe essere compatibile con una Prostatite anche di tipo traumatico (la bicicletta è da ritenersi un agente di prim'ordine per queste problematiche) la quale però non può essere dissociata da una eventuale uretrite anteriore.

pertanto in virtù della sua civinanza con il suo Medico di Famiglia, le consiglio di illustrare ance a Lui la sintomatologia ed i postulati diagnostici e sperare nella TELEMEDICINA: alternativamente non potrà ritenersi escluso il videat VENEREOLOGICO - UROLOGICO.

Cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
anch'io ho il sospetto diagnostico che possa trattarsi di una banale prostatite.
Nell'attesa che venga a trovare la mamma può intanto assumere antiflogistici per os, eliminare come già detto l'uso della bicicleta, non assumere alimenti piccanti e alcool.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
cocnordo con il sospetto di porstatite econ i consigli dategli dal collega
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#5] dopo  
Utente 365XXX

Cari Medici -

Vi rispondo solo ora dopo circa un mese, cosi per darvi un "quadro" di quello che e' stato fatto e stato attuale della cosa.

Un caro amico mi ha spedito dall'Italia del Ciproxin 250mg
ho seguito la posoligia assumendo 2 pastiglie una volata al giorno per quattro giorni. Gia dal secondo giorno pruriti e bruciori sono scomparsi e per urinare non e' piu servita nessuna "contrazione" in quanto la sensazione di continuare ad avere ancora urina da espellere non ce piu.

Faro' una serie di esami comunque alla mia prossima gita in Italia.

In riferimento all' accezzione campanilistica riportata dal Dott Laino:

Sono pienamente d'accordo con lei, tra l'altro l'argomento SANITA' e' frequentemente oggetto di discussione tra me e famigliari e amici che risiedono nel Bel Paese, i quali in perfetto Italian Style ormai con un abitudine ridondante, brontolano e criticano tutto e tutti.

Vivendo da oltre 12 anni in Usa, posso sostenere che l'Italia e' ancora un paese basato su reali principi civili nonostante tutte le imperfezioni che ci possano essere (chi e' perfetto?)
Medici Italia ne e' uno dei tanti esempi.
Mi auguro che le cose si possano mantenere in questo modo e non si deteriorino come qui in Usa, dove nel nome del profitto qualsiasi forma di morale civile e da tempo scomparsa. Vivendo lontani si ha una visione piu chiara di questo.

Salutoni e grazie per ora
Giorgio

[#6] dopo  
Utente 365XXX

Addendum:

Mia moglie (Americana) subito non credeva che esistesse qualcosa come "Medici Italia" ho dovuto navigare nel sito per un po' per convincerla della cosa. Quando ha realizzato si e'commossa al semplice pensiero che qualcuno possa fare questo cosi... senza un ritorno diretto

Ancora saluti , G.