Pollachiuria annosa( e ipertrofia prostatica?)

Il problema è come da oggetto: disturbo senza dolore , ma con grosse implicazioni nel sociale: da lustri non dormo otto ore filate ( e neppure sei o cinque) . Non posso fare una gita in pullman, e se passeggio nelle città sempre tormentato dal frequente problema.
uroflussometria (comunque in prossimità di ripetizione) : disurica
urinocultura: ripetuta piu volte e sempre negativa
esame urine: normale
PSA : eseguito piu volte e sempre confermatosi normale .
Emocromo : normale
terapia attuale: profluss la mattina, tamsulosin la sera
inoltre compresse con estratto di tuja (dr Giorgini)
assunzione di Cloruro di Magnesio diluito come raccomandato .
Per ora non ho mai assunto integratori di Zinco.
Se può "interessare" statisticamente sono da piu di 30 anni fiero amante del peperoncino .
In realtà la mia domanda è una: la polverizzazione col laser della parte centrale della prostata mi libererebbe dal problema della pollachiuria ?
E soprattutto il rovescio della medaglia , poi, ...quale sarebbe ?
[#1]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 13
Gentile utente se lei ha un ostruzione prostatica allora una resezione sarebbe risolutiva del problema andrebbe fatto prima Dell intervento una uroflussimetria ed una ecografia con valutazione del residuo post minzionale

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test