Pollachiuria e dolori alla vescica

Salve a tutti. Sono un ragazzo di 17 anni. Da circa un anno ho un grosso problema. Vado continuamente a urinare (pollachiuria) sia di giorno che di notte e certi giorni presento dolori alla vescica, soprattutto sotto o intorno l'ombelico ma anche altrove, ai lati, a volte ai testicoli e ogni tanto un leggero bruciore alla punta del pene. E' capitato un paio di volte che è come se mi tirasse un nervo sotto l'ombelico e mi faceva male a stare dritto, mi son dovuto coricare per farlo passare. Presento anche una sorta di scatti interni di nervi o alla prostata, fino alla pancia. In questi giorni presento anche dolori di stomaco e lievi bruciori alla pancia. Premetto che la pipì è normalissima, a volte però è chiara chiara.

Ho fatto per 2 volte le analisi delle urine, tutto normale, nessun batterio, niente di niente. Sono andato dal mio medico per due volte, ho preso delle pastiglie per cistite, ma non mi hanno fatto niente. Poi sono andato da un urologo che mi ha diagnosticato una prostatite. Mi ha prescritto delle pastiglie e delle supposte, sono migliorato per due giorni, poi tutto come prima. Ora è meglio che torni, per farmi fare anche un ecografia. Vorrei un parere medico, perchè sono molto preoccupato di aver qualcosa di grave. Cosa potrebbe essere? Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
La diagnosi fattale dal suo urologo è possibile e comunque da verificare; in questo senso penso che l'ecografia già programmata, sempre dal suo urologo credo, sarà molto utile.

Non entri in inutili tunnel di ansia e paure pericolosi e nefasti; fatta l'indagine ecografica ci consulti, se lo desidera.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve. Ho fatto l'ecografia ed è tutto a posto. Ma il problema persiste, vado tante volte a urinare (pollachiuria) e dipende dai giorni a volte presento dei dolori sotto l'ombelico e alla vescica, e qualche fastidietto alla prostata, come una sorta di scatto. Mi ha prescritto una pastiglia per sgonfiare la prostata, che è probabile sia leggermente ingrossata e mi provochi questo, è da prendere una volta al mese alla sera. Dato che non è uscito niente e anche l'urina è a posto (l'anno scorso feci due volte l'esame delle urine e non è stato trovato niente) e sangue non ne ho, secondo voi è possibile che sia una cosa emotiva o dell'adolescenza che mi provochi questi disturbi? E' veramente fastidioso andare continuamente al bagno. Nel frattempo andrò a fare anche le analisi del sangue. Non so più cosa pensare, se non c'è niente allora cosa può essere? Grazie mille
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Eventuali problematiche psicologiche non sono mai da escludere in presenza di tali situazioni cliniche.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ma potrebbe essere un problema dell'adolescenza che in certe persone può provocare questo?
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
L'adolescenza non prevede questo tipo di "problemi", risenta sempre il suo urologo.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Allora, ho visto bene il referto dell'ecografia.

C'è scritto che son presenti delle calcificazioni alla prostata e che essa risulta leggermente ingrossata.

Ma comunque mi ha detto che non c'è niente di particolare l'urologo.

Mi ha prescritto delle pastiglie per sgonfiare la prostata, dalla durata di un mese. Vedremo queste se faranno qualcosa.

Nel frattempo gli volevo chiedere: queste calcificazioni son cose normali o può essere qualcosa di più grave? E da cosa son dovute? Eppure l'urologo mi ha detto che non c'è niente di particolare.

Sono un po' preoccupato.

Grazie

[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Gentile lettore,

le calcificazioni prostatiche sono segno generalmnete di pregressi problemi infiammatori, anche modesti, ma risolti.

Quindi tranquillo e segua le indicazioni cliniche già ricevute.

Un cordiale saluto.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test