Utente 189XXX
Saltuariamente mi capita di sentire un bruciore nella zona tra l'ano e lo scroto (prostata???) poco dopo l'eiaculazione. Successivamente avverto lo stimolo a urinare. Il bruciore scompare pochi minuti dopo ( max 30 ). Leggendo su internet ho pensato possa essere un'infiammazione della prostata ma vorrei un parere da parte di qualcuno più esperto di me.
Ps il dolore si è presentato maggiormente quando ho più rapporti (anche 3) a distanza di poco tempo.

[#1] dopo  
Caro signore,
probabile prostite od uretrite. Cause, diagnosi precisa ed eventuale terapia vanno chiarite con visita in diretta.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 189XXX

Immaginavo... ho prenotato una visita. A che tipo di esami mi dovrò sottoporre?

Ps grazie della risposta

[#3] dopo  
Saperlo di qua è difficle, a volte basta la visita a volte bisogna fare di più. Aspettiamo e stia tranquillo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 189XXX

Grazie mille per la rapidità con cui mi ha risposto. Speriamo non sia qualcosa di troppo grave :). Arrivederci!

[#5] dopo  
A 19 anni: lasci stare e stia tranquillo e faccia sapere.-
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 189XXX

Dopo una visita dal mio medico di famiglia mi sono state prescritte analisi del sangue e delle urine. Non risultano esserci batteri nelle urine e il mio medico ha detto di star tranquillo. Il problema è che il mio sintomo persiste accompagnato da un lieve fastidio a livello testicolare che va e viene. Credete che debba sottopormi a una visita urologica oppure i miei sintomi sono dovuti ad un fatto psicologico? ( sono un tipo abbastanza apprensivo)Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Ps il problema è che i sintomi non si presentano costantemente ma in alcuni giorni mi sembra di avvertirli e in altri no.

[#7] dopo  
Con tutto il rispetto per gli psicologi e sono il più psicologista del sito, ccreda, e del suo medico di bas4e con una problema del genere (nulla di grave ma che può diventare rognoso), sentirei uno specialista dal vivo, ma dormna tranquillo, si risolve,. L' importante è non trascinarlo troppo nel tempo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#8] dopo  
Utente 189XXX

Domani prenoterò una visita urologica... Dr. Cavallini è possibile che la prostata si sia infiammata a causa di una pratica sessuale orale? Ricordo che tempo fa la mia partner aveva batteri nel cavo orale... Grazie mille

[#10] dopo  
Utente 189XXX

In seguito a visita urologica tenutasi oggi mi è stata diagnosticata una prostatite. Cura per 15 gg di levoxacin 1 cpr al dì+ topster una supposta a sera per 10gg. Speriamo bene. Un saluto

[#11] dopo  
La terapia e la diagnosi sono consone ai sintomi: eviti thè, caffè. alcoolici, fumo, stress e piccanti e tranquillo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#12] dopo  
Utente 189XXX

Grazie degli avvertimenti.Durante l'esplorazione rettale ho sofferto atrocemente( e non sto esagerando). Un saluto

[#13] dopo  
Meglio vuol dire che guarisce prima. Non è sadismo è realtà.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#14] dopo  
Utente 189XXX

Meno male! :). Il thè verde rientra tra le bevande permesse?

[#16] dopo  
Utente 189XXX

Gentile Dr. Cavallini,
mi rincresce doverla disturabare ulteriormente ma le volevo chiedere chiarimenti riguardo a quanto mi è accaduto questa mattina. Mentre curavo la mia igiene intima ( con acqua gelida, a causa di un guasto alla caldaia)ho notato che dopo qualche minuto di "lavaggio" i testicoli erano saliti fino all'inizio dell'inguine (non conosco il termine medico adatto)e sentivo una sorta di tensione. Non essendomi mai capitato, generalmente mi lavo con acqua tiepida, mi ha stupito e allo stesso tempo spaventato. Si può trattare di ipermotilità testicolare? Martedì andrò dal mio urologo per controllare la prostatite e chiederò a cosa potrebbe essere dovuto questo "problema".

Ps solo raramente mentre praticavo jogging avevo sentito il testicolo sx ritratto ma non fino a quel punto. Effettuai un'ecografia scrotale e risultò tutto ok.
La ringrazio anticipatamente.

[#17] dopo  
[#18] dopo  
Utente 189XXX

Oggi sono ritornato dall'urologo e dopo esplorazione rettale mi ha spiegato che la prostata si è sfiammata e in effetti non ho sentito alcun dolore, ma è necessario comunque tenerla sotto controllo e per questo mi ha detto di prendere gli ultimi 5 giorni dei prossimi tre mesi levoxacin 500 + topster. In effetti mi sento decisamente meglio e male che va avverto solo un leggero fastidio. Ho notato che con un rapporto non mi capita ma con la masturbazione sì. Permangono i fastidi inguinali che, secondo me, sono dovuti a un fatto di nervi perchè a volte tale fastidio mi si irradia fino alla schiena. Il medico ha detto che ernie inguinali non ce ne sono e che a livello genitale è tutto ok. Ad ogni modo a breve farò gli accertamenti necessari. I fastidi inguinali possono essere dovuti anche a un'attività fisica abbastanza intensa da me praticata??

[#19] dopo  
Esatto i fastidi inguinali possono essere di origine muscolo tendinea. visto che va meglio?
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#20] dopo  
Utente 189XXX

Già! Sono molto felice...

[#21] dopo  
Utente 189XXX

Gentile Dr. Cavallini,
le scrivo per comunicarle che al momento mi sento veramente bene. Ho riscoperto un' eiaculazione piacevole e mi sono veramente goduto un rapporto senza la paura di spiacevoli inconvenienti. L'unico fatto è che ho notato una minor pressione del getto eiaculatorio durante la masturbazione individuale;penso sia dovuta più a un fatto psicologico che non a uno scompenso fisico in quanto l'eiaculazione a seguito di una masturbazione "ricevuta" è violenta e di gran lunga più piacevole. Un altro dubbio è che il mio glande durante l'erezione si presenta lucido ma dopo l'eiaculazione risulta essere screpolato e in un certo senso rugoso. Ho provato con un po' di crema idratante e non ho sperimentato grandi miglioramenti. Solo allo stato flaccido era perfettamente idratato ma alla successiva erezione/eiaculazione ritornava secco. La volevo inoltre ringraziare infinitamente per avermi tranquillizzato nel momento in cui ero in ansia per la prostatite.
Con grandissima stima,
Leonardo.

[#22] dopo  
Caro signore,,
si tranquillizzi circa quel gettto. Per l' igene intima usi geniti plus, ovvero saugella uumo, ovvero balanil gel. Poi non se lo guardi troppo, che si ammala il pene. Meglio usarlo troppo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#23] dopo  
Utente 189XXX

Grazie ancora per la dritta...

[#24] dopo  
Utente 189XXX

Buonasera Dr. Cavallini,
le scrivo per aggiornarla su nuovi problemi da me riscontrati. Il primo problema è che non riesco più a trattenere la pipì. Non so come spiegarle ma è come se lo stimolo non corrispondesse al volume effettivo urinato. Bevendo io molto (forse 4-5l al dì)sono costretto più volte a recarmi al bagno ma ultimamente davvero troppo. Quando sono fuori, più volte mi devo fermare in un bar per recarmi al bagno perchè davvero non riesco a trattenerla. Premetto che una volta svuotata la vescica sono ok ma ho notato solamente che gli slip rimangono leggermente bagnati(residuo post minzionale?). Il secondo è che verso la fine della minzione sento un dolore sulla punta del pene che si irradia lungo tuttta l'uretra, mi arriva, credo, fino alla vescica, e che culmina con il termine della minzione stessa. In attesa di torare dall'urologo vorrei chiedere se può essere una sorta di recidiva. Grazie e a presto.

[#25] dopo  
magari è modesta recidiva, condita da stato emotico ansioso. DIAGNOSI TELEMATICA ED IMPRECISA DA da controllare col collega.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org