Utente
Buongiorno
qualche settimana fa ho avuto un episodio febbrile, non particolarmente rilevante, ma che a causa della mia ipocondria mi ha comunque portato ancora una volta a pormi mille interrogativi sul mio stato di salute generale.
Leggendo qui e lì su internet ho scoperto che la presenza di schiuma nelle urine può essere sintomo di numerevoli patologie abbastanza serie a carico dei reni e non solo.
Questa è una cosa che a me succede da abbastanza tempo, non so dire con precisione quanto, ma di sicuro parliamo di più di 6/8 mesi.
Non sapendo che potesse essere qualche cosa di patologico non mi sono mai preoccupato, ma adesso che ho saputo ho immediatamente fatto l'esame delle urine e del sangue per poi rivolgermi ad uno specialista una volta ottenuti i risultati. (Le ultime analisi del sangue sono di un anno fa - tutto in regola - mentre dall'ultima visita dall'urologo - anche in questo caso tutto in regola, reni, vescica e urine - sono oramai passati più di 2 anni).
Devo dire che la quantità di schiuma non è tanta, anche se in passato ricordo di volte in cui è stata molta di più, il colore è bianco, non va via dopo pochi secondi e di solito il colore delle mie urine è paglierino (anche se a volte soprattutto di mattina assumono un colore un pò più intenso).
In attesa dei risultati delle analisi volevo avere maggiori informazioni riguardo questo tipo di patologia.

[#1]  
Dr. Gino Alessandro Scalese

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
se le analisi delle urine, gli esami del sangue e l'ecografia renale e vescicale sono nella norma: nulla di preoccupante.
Cordiali saluti
Gino Scalese

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
innanzi tutto la ringrazio per la risposta.
Come Le dicevo ho effettuato l'esame delle urine e del sangue e aspetto a giorni i risultati.
Nel frattempo però la mia ansia ed il fatto di aver avuto sotto gli occhi per tanto tempo questo sintomo e non essermi mai reso conto delle potenziali patologie mi sta letteralmente facendo impazzire.
Leggendo su internet poi di certo non si trova niente di rassicurante.
So che senza una visita non si possono azzardare ipotesi, ma le chiedo almeno di dirmi - secondo la sua esperienza - a cosa potrebbe essere legato questo problema, in considerazione anche del fatto che fino a qualche anno fa tutto era a posto a livello dell'apparato urino-genitale e che non presento alcun fastidio (bruciore durante la minzione, necessità di urinare spesso etc.)
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Gino Alessandro Scalese

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Torno a ripetermi: se asintomatica no dovrebbe essere nulla di preoccupante (le faccio un esempio: per assurdo potrebbe anche essere la reazione delle urine con il disinfettante usato per il water). E' ovviamente una ipotesi.
Cordiali saluti
Gino Scalese

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
ho ritirato i risultati delle analisi del sangue e delle urine.
Li riepilogo qui di seguito:
ESAME CHIMICO FISICO DELLE URINE
Densità 1010
PH 5,5
Aspetto Quasi limpido
Colore II Vogel
Glucosio ASSENTE
Proteine ASSENTI
Urobilina NORMALE
Muco-PUs ASSENTE
Emoglobina ASSENTE
Pigmenti Biliari ASSENTI
Nitriti ASSENTI
Corpi Chetonici ASSENTI

ESAME DEL SEDIMENTO
Cellule Epiteliali RARE
Leucociti RARI
Emazie NON RILEVATE
Cilindri NON RILEVATI
Cristalli RARI URATI
Flora Batterica NON RILEVATA

EMOCROMOCITOMETRICO
RBC 5388000 (4500000 - 6000000)
WBC 6398 (4800 - 11000)
HGB 14,8 (14,0 - 18,1)
HCT 45,0 (42,0 - 52,0)
MCV 83,5 (80,0 - 94,0)
MCH 27,5 (27,0 - 31,6)
MCHC *32,9 (33,0 - 36,0)
RDW 14,5 (11 - 15)
Piastrine 345600 (150000 - 430000)
MPV 6,1 (6 - 12)

FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili 50,4 (40,0 - 75,0)
Eosinofili 3,9 (0,0 - 7,0)
Monociti 7,6 (0,0 - 12,00)
Linfociti 37,3 (20,0 - 50,0)
Basofili 0,7 (0,0 - 2,5)

BIOCHIMICA CLINICA
Glicemia 110 (60 - 110)

ASSETTO LIPIDICO
Colesterolo totale 210 (120 - 220)
Trigliceridi 154* (40 - 150)

[#5]  
Dr. Gino Alessandro Scalese

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
Gli esami trascritti sono sostanzialmente nella norma; ma deve sempre far riferimento al suo curante per una valutazione più attenta associata alla clinica.
Maggiore attenzione all'alimentazione!
Cordiali saluti
Gino Scalese