Utente 272XXX
Salve ho 21 anni,
giorno 26/09/12 sono stato operato di varicocele "grado II" SX, mi è stata effettuata la tecnica legatura vena del funicolo spermatico per accesso inguinale.
Prima dell'intervento non avevo forti dolori, soltanto qualche fastidio e sintomi di pesantezza a livello testicolare, in principio il mio urologo mi fece fare un'ecocolordoppler il quale dal reperto si notò un vacicocele di grado II a sx ed uno di grado I a dx, il Dottore decise di intervenire soltanto nella parte sinistra, oltretutto lo spermiogramma era perfettamente regolare.
Ad una settimana dall'intervento mi presentai in ospedale per controllo e per rimuovere i punti, io dissi al dottore che avvertivo forti dolori al testicolo ed infatti il Dottore notò che la parte indolenzita era abbastanza gonfia e senza darmi spiegazioni sul perchè dei miei dolori e gonfiori, modificò la mia terapia antibiotica ed antidolorifica aggiungendo un integratore. Dopo una settimana il gonfiore piano piano sparì soltanto che il dolore persisteva.
Oggi sono stato visitato dal chirurgo che mi ha operato, gli ho parlato della mia situazione e del fatto che dopo 3 settimane dall'operazione ancora avverto forti fitte al testicolo (ho come la sensazione di essere punto da spine), lui mi ha fatto un'ecografia dicendomi che è tutto nella norma, però sul dolore non mi ha saputo dire nulla, adesso le mie domande sono queste:
questi dolori sono normali a distanza di tre settimane dall'intervento?
mi è stato detto che probabilmente potrebbe trattarsi di "un'aderenza" (non so cosa sia) ma potrebbe essere in qual modo collegata a questi dolori?
Premetto che in questi giorni sono stato a riposo assoluto.

grazie in anticipo attendo qualche risposta.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Dopo un intervento come il suo di legatura "bassa" vengono sezionate e legate le diramazioni venose della vena spermatica interna varicosa appunto e occorrono mesi perchè si formi un nuovo circolo venoso sano
Fastidi e pesantezza sono normali; altro deve continuare a chiederlo a chi l'ha operata che conosce il suo caso.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 272XXX

La ringrazio Dottore per la sua risposta, so che in un consulto virtuale è impossibile dare risposte accurate senza conoscere i casi, vorrei sapere se a parer suo in un'operazione apparentemente riuscita bene a distanza di 3 settimane le fitte ed i dolori sono una cosa del tutto normale?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Pesantezza e fastidio sono normali, meno fitte e dolori ,come le dicevo non ci si può seriamente esprimersi senza una visita
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 272XXX

Gentili Dottori,
sulla base del mio decorso post-operatorio volevo chiedere qualche altro piccolo chiarimento oltre le domande che avevo presentato qualche settimana fa.
Da i giorni successivi all'operazione noto spesso negli slip perdite involontarie di liquido, ciò mi succede maggiormente a distanza di un'ora dopo aver avuto un rapporto e qualche minuto dopo aver urinato, prima dell'operazione non mi era mai capitato e appunto vorrei sapere se si tratta di una cosa normale. Per quanto riguarda i dolori e le fitte che avevo al testicolo sembrano attenuarsi, soltanto che i fastidi ancora dopo più di un mese dall'operazione sono molto frequenti e fastidiosi senza togliere il fatto che il testicolo al tatto mi crea un po di dolore.

vi ringrazio molto per vostra disponibilità attendo qualche risposta


[#5] dopo  
Caro signore,
quelle perdite nulla hanno a che fare con intervento., Si tratta di urina o di altro?
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#6] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
come le chiariva il collega nessuna relazione tra l'attuale sintomatologia e l'intervento eseguito.Rileggendo i suoi sintomi prima dell'intervento non è escluso che Lei soffra di prostatite,e abbia risolto il problema di un varicocele asintomatico che cmq andava risolto considerata la sua età.
Ne parli con il suo urologo.
Dott.Roberto Mallus

[#7] dopo  
Utente 272XXX

Grazie per le risposte.

Le perdite che ho sono simili a liquido seminale, il colore è trasparente lo stato è liquido ed allo stesso tempo molto elastico, inizialmente credevo che fosse normale dopo un rapporto trovare qualche traccia di sperma negli slip, soltanto che adesso dopo l'intervento le tracce negli slip sono un po troppe, però ripeto sempre dopo qualche ora che ho avuto rapporti e quando finisco di urinare,
so che fare diagnosi via web non è possibile, ma è possibile allora dedurre da questi si tratti di una probabile prostatite?
oltretutto prima dell'operazione avevo fatto esami del sangue e delle urine,da li qualcosa si poteva notare?

Molte Grazie

[#8] dopo  
[#9] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Certamente come Le dice il collega Cavallini senza una viista non si può fare diagnosi, ma il sospetto è concreto e consiglia un controllo
Dott.Roberto Mallus

[#10] dopo  
Utente 272XXX

Certamente,
vi ringrazio per il vostro consiglio, provvederò al più presto a consultare un'urologo,

grazie