Utente 304XXX
Gentilissimi dottori spero in una vostra celere risposta e ringrazio anticipatamente.
Credo di avere un prepuzio abbondante in quanto sia in erezione che a riposo la pelle lo copre quasi completamente.In entrambi i casi però manualmente riesco a scoprirlo.Inizialmente pensavo di essere affetto da una fimosi non serrata ma dopo la ginnastica prepuziale consigliatami dall'urologo da cui ho effettuato la visita(primario del reparto) sono riuscito ad ottenere anche erezioni a glande scoperto.Considerando che ho 22 anni e sono ancora vergine è necessario che i sottoponga ad un intervento di circoncisione o questo abbondanza del prepuzio può comportarmi problemi durante i rapporti?? ho sentito dire che il preservativo tenderebbe a sfilarsi nei soggetti con prepuzio esuberante..attendo una vostra risposta

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
la situazione merita ovviamente di essere giudicata direttamente da un nostro Collega specialista in urologia. Se il prepuzio, ancorché abbondante, scorre liberamente permettendo di scoprire il glande non vi sono problemi funzionali, pertanto non vi sono neanche indicazioni operative dal punto di vista medico. Gli aspetti "estetici" sono ovviamente a sua discrezione, su questi potrà eventualmente confrontarsi con il nostro Collega.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 304XXX

Si come Le ho detto riesco a scoprire il glande anche in erezione con la pelle in eccesso che rimane nel solco dietro la corona del glande.Mentre invece per quanto riguarda la ipersensibilità del glande cosa dovrei fare? La sensibilità è tale per cui il getto d'acqua non mi crea nessun fastidio anzi quasi non me ne accorgo ma toccarlo direttamente con le dita mi crea grossi problemi addirittura dolore.Come posso risolvere questo problema??

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Giovanotto,
se l'ipersensibilità del glande costituisce un problema, la circoncisione è ovviamente l'unica soluzione. Tenga comunque conto che dopo l'intervento la sensibilità si ridurrà solo gradualmente nel corso di alcuni mesi.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 304XXX

gentilissimo dottore,
la situazione si è evoluta nel frattempo. Ho continuato ad effettuare la ginnastica prepuziale e la elasticità del prepuzio è migliorata ulteriormente. Quando ho cominciato a praticarla (circa un anno fa) il solo getto dell'acqua mi dava fastidio e non potendo neanche sfiorare il glande con un dito.Attualmente non solo il getto d'acqua non mi crea nessun problema ma riesco anche a premere con una o due dita sul glande esercitando praticamente qualsiasi pressione. L'unico problema rimasto è il dolore allo sfregamento che persiste ed è forte.Considerando il fatto che anche se lenti i miglioramenti ci sono stati crede sia almeno teoricamente possibile che io possa risolvere il problema continuando così (proverò anche a tenere scoperto nelle mutande il glande per ridurne la sensibilità) evitando quindi la circoncisione??? attendo con ansia una sua risposta.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Giovanotto,
sostanzialmente dipende tutto da lei, in questa situazione il parere medico ha poco valore. Come le abbiamo già detto, anche dopo una eventuale circoncisione, la riduzione della sensibilità del glande avviene gradualmente in tempi abbastanza lunghi.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing