Utente 210XXX
Buongiorno ,

volevo chiedere per mio papa’ che ha 66 anni, gli avevano trovato a maggio una disuria all’apparato urinario, ha fatto l’urinocultura una settimana fa ed era negativa, batteri patogeni negativi. Ha provato Xantral per per un paio di giorni ma gli causava bassa pressione e l’ha stoppata. Poi ha preso Levoflacina 500 per 10 gg. Dopo aver atteso 15 gg dalla fine della cura sopraindicata ha fatto l’esame e i dati del PSA sono : 4,3 (nel 2011 erano 2,7) , PSA libero 0,92 , rapporto psa libero/totale 0,21. E’ andato dal medico oggi ma non gli ha dato nulla dicendo che puo’ essere ancora un po’ di prostatite.
Gli aveva fissato in precedenza Ecografia transrettale che fara' tra una decina di giorni.
Siccome si preoccupa per il PSA oltre 4,00 cosa posso dirgli ? grazie mille per la risposta.
Saluti

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
in seguito ad una infiammazione della prostata, che parrebbe comunque ancora non risolta, è abbastanza normale che il PSA risulti "mosso" ancora per almeno 2-3 mesi. Diciamo che non è il momento di eseguire questo esame, per non non sucitare inutili preoccupazioni. Sarà certamente da ripetere, diremmo dopo l'estate.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Grazie mille Dr. Piana, molto gentile e competente, almeno mio padre si e' un po' tranquillizzato.
La saluto e ringrazio cordialmente.