visita proctologica

buongiorno dottori avrei bisogno di un gentile riscontro.
ho 30 anni e 2 mesi ho iniziato a soffrire di un dolore a livello del pene uretra bruciore a urinare e ormai dolore a livello epididimo del testicolo sinistro, inguine, schiena e a livello addome medio basso sempre e solo a sinistra.
ho eseguito quindi visita urologica dove con ecografia mi e' stato detto che avevo un epididimite e un infezione batterica e mi e stato prescritta cura con bactrim per una settimana.
ritorno dopo una settimana dall'urologo perche' il dolore persisteva e mi prescrive 10 giorni di topster supposte e vsl3 fermenti lattici.
dopo giorni il dolore a livello uretra pene e a urinare passa non mi brucia piu e non ho piu male ma persiste dolore a livello epididimo e zona inguine addome e fasrtidio alla schiena.
torno dall'urologo il quale mi esegue l'ennesima ecografia e esclude varicocele, idrocele, torsioni o problemi renali mi dice solo che va un po meglio fato che l uretrite e passata e a urinare va bene ma persiste questa epididimite e di fare spermiocultura.
eseguo spermiocultura e il risultato e' molto generale infezione batterica 1000 ufc/ml di possibile origine uretrale.
ritorno dall urologo il quale mi prescrive keraflox 600 e vsl3 per 10 giorni il dolore si attenua un po ma con alti e bassi e ad oggi continuo con dolore epididimo e un po addome.
ho chiesto al dottore se era il caso di eseguire anche colonscopia ma mi ha detto no dato che l'ho eseguita 2 anni fa ed era tutto apposto e 6 mesi fa ho fatto anche raccolta feci emocromo completo formula leucocitaria e gastroscopia ed era tutto perfetto mi ha detto solo di fare esami sangue e urine geenerali e visita procotologica per escludere infiammazioni ano rettali che potrebbero infiammare la prostata.
io chiedo gentilmente a voi quello che ho fatto puo andare bene o dovrei fare esami piu mirati e poi e normale dopo 2 mesi avere ancora questi disturbi?
tengo a preciasare che in questi 2 mesi non ho mai avuto febbre perdite di sangue a parte solo 3 giorni un po nelle feci ma dopo che il dottore mi aveva fatto visita rettali con dito dove mi aveva procurato una piccola lesione rientrata del tutto dopo 3 giorni dato che non ho piu notato sangue ad oggi.
a urinare vado regolare e non ho bruciore e non ho mai avuto nausea. attendo gentile riscontro e vi auguro buon lavoro
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 37k 1.7k 16
I suoi disturbi paiono comunque incentrati su una prostatite a decorso prolungato, a causa non chiaramente infettiva, comunque decapitata dalla abbondante assunzione di antibiotici. E' noto come questi disturbi siano particolarmente tenaci e risentano abbastanza poco delle cure, di qualsiasi tipo. Molto più incisivi sono i provvedimenti diretti allo stile di vita. Diremmo che in questo momento di graduale risoluzione non vi siano accertamentoi risolutivi da consigliare particolarmente. Si tenga sotto controllo dal suo urologo di riferimento.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
buongiorno dottor Piana la ringrazio molto per la sua risposta le chiedo solo gentilmente per ignoranza mia in materia quando lei dice che potrebbe esserci una prostatite a causa non chiaramente infettiva che cosa intende l'esito della spermiocultura ha dato esito positivo per batteri di probabile origine uretrale quindi io avevo capito che il problema era da attribuirsi a dei batteri...
e in secondo momento le chiedo anche adesso l urologo mi ha prescritto una visita proctologica che effettuero domani perche' lui dice che la prostatite potrebbe essere data da infiammazioni ano rettali ma cosa intende secondo lei ( emorroidi, ragadi, polipi o qualcos altro di piu serio sono un po angosciato da questa visita) ma poi mi tranquillizzo un po pensando che il dottore mi ha anche detto sei troppo giovane per patologie importanti al colon e poi solo 6 mesi fa avevo fatto emocromo completo, formula leucocitaria, raccolta feci, gastroscopia ed era tutto perfetto neanche un valore sballato...
e infine le chiedo gentilmente lei mi ha scritto:
"Molto più incisivi sono i provvedimenti diretti allo stile di vita" cosa intendeva quali sarebbero i provvidimenti che uno dovrebbero attuare allo stile di vita di tutti i giorni?
la ringrazio molto e le chiedo scusa per le troppe domande grazie

La prostatite è un'infiammazione della prostata molto diffusa. Si manifesta con bruciore alla minzione, può essere acuta o cronica: tipologie, cause e cura.

Leggi tutto