Utente 464XXX
Buonasera
Ho 24 anni ed ho una prostatite che mi è stata diagnosticata circa 3 anni fa ad oggi il medico specialista (urologo) mi ha prescritto il permixon visto i fastidi che provavo durante la minzione, ho altri disturbi correlati ad essa ho delle forti fitte che mi prendono sotto lo scroto e nell'ano anche al fine di un rapporto sessuale ho forti dolori al pene dopo che sono venuto l'urologo dove sono in cura mi ha spiegato che la causa del tutto potrebbe essere derivata dai problemi intestinali che ho avuto ed ho tutt'ora soffro di gonfiore intestinale ho effettuato in passato una cura per via di un helycobacter ho avuto anche la gastrite mi sono recato successivamente da un gastroenterologo dove mi ha prescritto delle fibre da prendere plantalax 2 volte al giorno e 1 di movicol il tutto per 4 mesi
Ad agosto sono stato in vacanza in grecia dove sono stato ricoverato per una gastroenterite tramite consultazione del medico di famiglia mi ha consigliato di fare una colonscopia dopo questo accaduto sento sempre il bisogno di urinare e dopo aver urinato sento la vescica ancora piena anche quando vado di corpo non vado del tutti bene ed ho questi dolori alla prostata
Faccio attività fisica 4 volte alla settimana svolgendo un attività a corpo libero quindi senza l'utilizzo dei pesi ma nonostante tutto i dolori sono sempre li
Che cosa dovrei fare? La situazione oramai per me si è fatta imbarazzante anche quando esco perché sento sempre questo bisogno di urinare e di stare attento alla alimentazione

Certo di una vostra risposta cordiali saluti

[#1]  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
16% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2016
Caro utente,
purtroppo alla base dei disturbi urinari ci può essere una congestione prostatica. La ghiandola può aver risentito del recente passato "intestinale" e dare questa sintomatologia.
Esclusa un infezione, mediante esame delle urine e visita specialistica, i sintomi dovrebbero attenuarsi lentamente.
Per favorire la scomparsa dei sintomi, segua questi consigli:


http://www.studiomedicoizzo.it/combattere-le-infezioni-alla-prostata/

http://www.studiomedicoizzo.it/dieci-consigli-la-tutela-della-salute-genitale-sessuale/

Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 464XXX

La ringrazio per la sua risposta gentilissimo

[#3] dopo  
Utente 464XXX

Chiedo scusa se risulto ripetitivo ma vorrei chiedere un altra cosa a riguardo
È possibile che questi dolori che ho alla prostata siano anche dovuti dal tipo di mansione che svolgo?
Molto spesso effettuo consegne con il furgone quindi impiego all'incirca 4-5 ore alla guida non so se questo fattore possa incidere sul problema o meno

[#4]  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
16% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2016
Caro utente,
La sedentarietà non aiuta in queste condizioni.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com