Utente 461XXX
Salve, vorrei avere un parere riguardo una calcificazione prostatica.
La persona ha 50 anni e da circa 3 anni a questa parte fa uso costante della bicicletta.
La terapia per far passare l'infiammazione è stata ORUDIS SUPPOSTE x 10gg...ma dopo circa una settimana il farmaco ha causato un po' di dissenteria..ma ha fatto in tempo a far passare l'infiammazione ed a ripristinare il corretto urinaggio.

PERMIXON in capsule 1 al giorno x 30gg...Stop 15gg...1cps x 30gg...STOP 15gg...e così per un anno...con riguardo all'alimentazione e stop della bicicletta per 7mesi/1anno.

Gli esami di sperma e PSA sono in ordine.

La mia domanda è se la terapia è corretta, e se la bicicletta deve essere assolutamente parcheggiata per così tanto tempo.
Grazie a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le indicazioni terapeutiche, da lei indicate, sono sostanzialmente condivisibili.

Sull'uso della bicicletta esistono ancora diverse posizioni al riguardo.

Si legga anche queste mie news:

https://www.medicitalia.it/blog/andrologia/1228-andare-bicicletta-fa-prostata-sembra-causare-disturbi.html

https://www.medicitalia.it/news/urologia/7152-bicicletta-scatena-alcun-problema-urologico-sessuale.html

https://www.medicitalia.it/news/urologia/4907-bicicletta-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 461XXX

La ringrazio per la risposta. Ho letto gli studi e mi pare di capire che non ci sia nessuna relazione tra i disturbi e la bicicletta.
Non capisco perché quell'urologo ha sentenziato in quel modo l'abbandono della bicicletta...forse non si è documentato.
Lei, alla luce di questa situazione, cosa consiglia.
La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se ha una bicicletta con una sella adeguata ed evita percorsi particolarmente accidentati, secondo la mia personale esperienza urologica, può continuare ad usarla la bicicletta!

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com