Utente 439XXX
Carissimo dott. In seguito al blocco di entrambi i reni, non ho urinato per quasi 3 giorni. Pertanto mi è stato applicato uno stent ureterale nel lato destro.. Ed ho attualmente il catetere vescicale. Ora è tutto tornato alla normalità, ho espulso i calcoli.
Però ad oggi dopo 8 giorni ho ancora bruciare e un po' di sangue all'ingresso del catetere. Probabilmente dalla correzione della stenosi. Anche se ovviamente varia da paziente in paziente e dalla tipologia delle lesioni....mi chiedevo di solito questo tipo di tessuti dopo quanto si rimarginano?

Inoltre Nelle urine che finiscono nella sacca noto dei pezzi più densi alcuni anche abbastanza lunghi. Cosa sono ?

Attualmente continuo con l'antibiotico che mi è stato prescritto !

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La sua descrizione è estremamente sommaria e non ci permette di comprendere granché del suo caso. D'ogni modo, lo stent uerterale in sede può senz'altro giustificare la persistenza di fastidi di vario genere ed alterazioni dell'urina (tracce di sangue, coaguli, fibrina, eccetera).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Grazie tante per la celere risposta dr. Piana.
Mi è stata fatta un uretrotomia e successivamente messo lo stent a dx in seguito a calcoli renali .
Siccome dovrò tenere il catetere altri 15 giorni, prima togliere quest'ultimo e lo stant.
Le chiedo: basta continuare a bere 2/3 litri d'acqua e la terapia di antibiotici?occorre altro?

Inoltre: anche se varia da persona a persona e dall'entità di stenosi , quando inizia ad alleviare orientativamente il dolore e il sangue all'ingresso del catetere?

Riscontro basso ventre un po' gonfio, bolle d'aria nel tubo del cateteree fino alla sacca e parti bianche e dense, sono abbastanza normali?

La ringrazio per la pazienza e la risposta!

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Comele abbiamo già scritto, tutte le manifestazioni riferite sono compatibili con la presenza dello stent ureterale e -contemporaneamente - del catetere vescicale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo dottore, sono passati circa 14 giorni dall'uretrotomia e anche se non c'è più sangue che esce dal meato urinario, mi esce del liquido bianco - giallastro. (ho ancora il catetere vescicale)
È sinonimo di infezione?

L'antibiotico ormai l'ho smesso 2 giorni fa per come mi era stato prescritto , ovvero 11 giorni di assunzione totale.
È stata corretta come prescrizione ?


Ancora i dolori interni sono abbastanza forti nell'uretra e noto un po' di calore e leggero gonfiore. È normale?


Grazie in anticipo per le risposte alle mie domande!