Utente 479XXX
Salve sono una donna di 40anni,circa 14giorni fa ho espulso die calcoli uno di 5mm e uno di 7mm e pensavo che tutto sarebbe passato e invece....i die giorni successivi all espulsione sono stata bene nn avvertivo più nessun dolore o fastidio della minzione,ma poi sono iniziati di nuovo dei sintomi che nn mi fanno stare tranquilla.I piccoli dolorini al fianco sono sopportabile e stanno scomparendo ma quello che mi preoccupa è che devo andare in bagno ogni 30miniti circa e sento sempre la vescica piena e dolorante,ho rifatto un ecografia e nn risulta nulla anzi tutto nella norma.Vorrei sapere se è normale a distanza di due settimane avere ancara questi disturbi mimzionali veramente sfiancanti.Il fastidio passa solo se prendo della tachipirina nn so più cosa fare.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Talora l'espulsione spontanea di calcoli viene seguita da un oeìeriodo in cui sono ancora presenti disturbi di vario genere (lombari, pelvici), difficili da giustificare, am che comunque dimostrano una generle tendenza alla graduale risoluzione. Se così non è resta sempre il dubbio che la "via" non sia ncora libera e vi sia ancora qualche intoppo, come un altro calcolo che - neanche poi tanto misteriosamente - non si dimostra all'ecografia. In questi casi, piuttosto che attendere e sopportare sperando è opproyuno eseguire una TAC senza mezzo di contratso dell'addome, cui nessun calcolo può sfuggire.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Salve dottore la ringrazio per la sua risposta,la tac l’ho fatta la settimana prima dell’espulsione dei calcoli e si evidenziavano solo i due di cui ho parlato,anche alla luce di questa informazione sono preoccupata,oltre alla minzione frequente alcune volte sento come un bruciore che parte dall’ombelico fino al basso ventre,cosa che prima nn accadeva.Potrebbe essere un’infiammazione del tratto dove sono passsti i calcoli.?Una cosa nn avevo detto nel post precedente i calcoli prima di uscire sono rimasti nella parte inferiore dell’uretere per due mesi.Un tempo interminabile di dolore e continui viaggi in bagno.Ero in attesa per l intervento da circa un mese e poi li ho espulsi.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se la TAc evidenziava chiaramente ed unicamente solo i due calcoli espulsi allora possiamo solo pensare ad una infiammazione residua, anche se si tratta di un concetto molto vago. Qualche anti-infiammatorio potrebb fare al caso suo, posto che se i disturbi non dovessero dar sego di miglioramento entro tempi ragionevoli, bisognrà certamente approfondire.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Grazie mille dottore per la sua celere risposta