Utente 481XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni che da qualche anno, in diverse occasioni (situazioni di idratazione molto scarsa, alimentazione particolarmente elaborata ,...) soffre di un dolore ai fianchi durante la minzione, come se i reni si "spremessero".
Tutto ciò per me è sempre rientrato nella norma, fino a quando circa due settimane fa ho cominciato a sentire un indolenzimento ed un dolore più intenso al fianco sinistro durante tutto l'arco della giornata, diffuso fino alla regione lombare.
Ho pensato quindi alla formazione di calcoli renali.
Sono andato dal mio medico che ha effettuato una manovra di giordano con esito negativo e mi ha prescritto ecografia addome e analisi delle urine. Dall'ecografia non risultano calcoli o altre situazioni "fuori norma", solo un piccolo polipo alla cistifellea ma non credo sia di rilevanza vista la zona diversa dei miei dolori. Le urine sono perfette, un po' basso il peso specifico dovuto probabilmente all'idratazione aumentata dell'ultimo periodo (2 - 2.5lt/die). Il dolore a volte si sente anche sul fianco dx, e preciso che è particolarmente "interno" per cui non ho considerato l'ipotesi di dolori muscolari. Altre volte si concentra al basso ventre come un "bruciore".
L'attività del mio intestino è piuttosto lenta (vado al bagno 2/3 volte a settimana) ma sempre senza alcun problema.
Non riesco quindi a capire di cosa si tratti visti i risultati delle analisi effettuate, potrebbero essere dei calcoli in formazione che l'ecografista non è riuscito a vedere? Vorrei togliermi i dubbi per capire almeno che cosa sta avvenendo, ad oggi sono 13 giorni che avverto questi fastidi.
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ecografia è estremamente sensibile alle calcificazioni presenti all'interno dei reni, tanto che spesso le dimensioni vengono sovrastimate. Pertanto, se non vengono rilevate calcificazioni e le cavità non sono dilatate. è savvero poco verosimile che si tratti di calcoli. Quanto nel suo caso lascia più perplessi è la comparsa di dolore lombare durante laminzione. Si tratta di un sontomo particolare che viene messo in relazione ad un reflusso di urina dalla vescica al rene. Sarebbe il caso ch lei ne parlasse direttamente con un nostro Collega specialsita in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing