Utente 481XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 17 anni operatosi ieri (15/02/18) per fimosi.
L'intervento è consistito in una circoncisione parziale ed una frenulotomia, il tutto svolto nel giro di 20 minuti in anestesia spinale;
Circa 4 ore dopo l'intervento - andando in bagno per urinare - ho notato un enorme rigonfiamento, quasi una bolla, sul lato sinistro della pelle che circonda il glande.
Gli infermieri mi hanno subito portato in medicheria e mi hanno fatto sgonfiare questo "edema" senza alcuna anestesia (dolorosissimo) dal chirurgo che poco prima mi aveva operato, assicurandomi che fosse del tutto normale e che il gonfiore sparirà nel giro di settimane.
Il giorno dopo l'intervento (oggi, 16/02/18) mi hanno dimesso dalla clinica alle 10:00 circa, dopo aver rifatto la medicazione al pene e spiegatomi come eseguirla e quando eseguirla (applicare una crema sulla ferita e in seguito usare una garza sterile per tenere il pene all'insù, poggiato sulla pancia).
Le mie domande sono queste: è davvero "normale" che si sia formato questo enorme rigonfiamento, divenuto tra l'altro di colore nero?
Inoltre, quanto ci metterà il pene ad assumere un aspetto decente?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se quello che ci racconta è reale possiamo dirle che non è sicuramente usuale "che si sia formato questo enorme rigonfiamento, divenuto tra l'altro di colore nero..."dopo essere stato circonciso.

Questa situazione clinica post-chirurgica necessita sempre di una rivalutazione clinica diretta e precisa da parte del suo chirurgo di riferimento.

Segua le sue indicazioni cliniche e non perda altro tempo in internet.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com