Utente 413XXX
Buonasera dottori,
da più di un'anno soffro di una prostatite e dopo aver provato diverse terapie, senza beneficio, immagino si sia cronicizzata.
Ho provato con ciprofloxacina 1000 RM, Deprox 500 2 volte/die, Topster supposte, Riflog supposte, Mictalase supposte, Peaprostil per 3 mesi, ma niente, nessun beneficio, ed il dolore tende ad acutizzarsi nello stare seduto e dopo i rapporti sessuali. Ho effettuato 2 spermiocolture risultate negative, dalle analisi del sangue nessun processo infiammatorio in atto. All'EDR la prostata risulta sempre regolare ma congesta, come da flogosi. L'ecografia (non trans-rettale) non ha manifestato problematiche particolari.
Il mio urologo mi ha parlato della possibilità di farmi trattare da un Osteopata, che talvolta risulta essere d'aiuto nei casi di soggetti giovani affetti da CP-CPPS.
Vorrei chiedere la vostra opinione in merito, ed eventualmente in cosa consisterebbe materialmente il trattamento osteopatico.
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ottimo il proposito di seguire le indicazioni del suo urologo.

Su quali sono le particolari modalità d'intervento che utilizzerà l'osteopata bene a lui rivolgere la domanda in diretta.

Su questa problematica clinica le consiglio, se non ancora letta, questa mia news:

https://www.medicitalia.it/blog/urologia/7447-dolore-pelvico-cronico-consigli-seguire.html

Detto questo si ricordi comunque che sempre solo la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Grazie Dott. Beretta.
Senza entrare nello specifico del mio caso, torno a chiederle:
1) nella sua esperienza, ha avuto modo di constatare che il trattamento osteopatico abbia avuto qualche beneficio in pazienti affetti da CPPS?;
2)Ho visto che alcune strutture utilizzano le onde d'urto nel trattamento della prostatite. Lei ha avuto modo di constatare che il trattamento con onde d'urto abbia avuto qualche beneficio in pazienti affetti da CPPS?
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

molto sinteticamente alla prima questione sollevata un sintetico "sì" alla seconda un'altro sintetico "no".

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com