Utente 384XXX
Salve,

sono qui perche non ho mai sentito la necessità di procurarmi autoerotismo, il che mi ha portato a non avere mai avuto un orgasmo conscio, mentre mi capita molto spesso (a periodi anche 2 volte a settimana) di avere orgasmi notturni, che risultano piuttosto imbarazzanti.
Ho provato a volte a praticare autoerotismo ma senza successo e ora che sto insieme ad una ragazza anche con lei non mi è mai capitato di arrivare all'orgasmo (nonostante non abbiamo ancora avuto rapporti sessuali completi, ma solo preliminari).

In passato mi sono rivolto al medico per problemi al pene, mi sono sottoposto ad un intervento di frenulotomia, e mi ero rivolto al medico preoccupato dalla forma leggermente incurvata del pene quando in erezione, ma senza aver ricevuto risposte chiare.

Sinceramente non so come muovermi, siccome sono consapevole di aver poche informazioni da cui partire, ma è una situazione piuttosto imbarazzante e preoccupante allo stesso tempo. Non vorrei inoltre che questa preoccupazione faccia venire una sorta di barriera psicologica che non mi permetta di avere un orgasmo tranquillamente.

In attesa di risposte o consigli ringrazio coloro che risponderanno.

[#1] dopo  
Credo che sia necessario che lei si faccia vedere da collega, per scartare eventuali componenti fisiche, alla cui esistenza non credo granchè, ma sono sempre possibili. Poi esistono notevoli spunti psicologici, che se la visita dirà che lei è a posto, saranno argomento di trattamneto psicologico.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org