Utente 494XXX
Buonasera
Un mese fa sono stato sottoposto a intervento endoscopico per rimozione calcoli da rene e uretere destro e posizionamento di stent. Stent che mi ha dato dolori fortissimi per tutto il periodo.
Dopo i controlli di routine, che hanno evidenziato la non presenza di ulteriori frammenti, hanno deciso di rimuovere lo stent e ciò è avvenuto stamattina. Il problema é che un paio d'ore dopo la cistoscopia di rimozione, ho cominciato ad avvertire fortissimi dolori al rene, al fianco, al ventre, alla vescica e al testicolo destro, in pratica una vera e propria colica, sedata con una fiala di toradol.
La domanda è la seguente: può essere normale avvertire tali dolori dopo la rimozione di uno stent ureterale o ciò qualcosa che non torna? Cosa mi consigliate di fare?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non è raro che si manifesti una colica nelle ore succesive alla rimozione di uno stent. Anche se non vi sono più calcolli o frammenti residui, vi può essere un èdema (rigonfiamento) residuo della mucosa dell'uretere che può transitoriamente ostruire in parte, sopattutto nell'ultimo tratto. Il più delle volte comunque si tratta di un episodio transitorio, destinato a risolversi definitivamente entro 24-48 ore.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Grazie mille per la risposta. Io nel dubbio, stamattina ho fatto una ecografia in cui è evidente una piccola dilatazione del rene (11 mm) ma non sono presenti evidenti frammenti di calcolo. Secondo la dottoressa che mi ha fatto l'ecografia, può essere una dilatazione provocata sempre dalla presenza duratura dello stent. Lei cosa ne pensa?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ovviamente in questa fase iniziale il bacinetto renale può risultare ancora dilatato e lo può rimanere anche stabilmente, almeno in parte, se l'ostruzione dal calcolo è stata abbastanza prolungata.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 494XXX

Quindi, in buona sostanza, posso stare tranquillo e riprendere una vita normale dopo mesi di sofferenza.
Grazie ancora per le risposte.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diremmo proprio di sì.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing