Utente 894XXX
Buongiorno, ho 42 anni e aime' obeso iperinsulinemico , purtroppo per problemi personali ho avuto problemi con l'alcool , problemi che ora sto curando in un noto ospedale romano seguito da uno psichiatra e la cosa se pur con le ovvie difficolta' sta andando bene.
proprio dopo aver iniziato questo percorso psichiatrico e la dieta ho cominciato adavvertire disturbi al lato destro della pancia ( sotto il fegato ) che si spostano in basso sempre sul lato destro , percezione di corpo estraneo sullo stesso lato quando mi piego in avanti e disturbi dell'alvo ( prevalentemente leggera stipsi feci con parti di cibo visibile e sensazione di non completo svuotamento , pancia tesa e un po' di meteorismo )
il medico di base mi ha fatto eseguire un ecografia addome superiore dalla quale e' emerso sostanzialmente una modesta steatosi epatica, un polipetto alla colecisti e un calcolo di 0.5 mm al rene sinistro e due al rene destro di 0.5 e 0.6 mm. ho portato il risultato al medico di base che mi ha inviato dall'urologo ( faro' visita a breve ) e per quanto riguarda ilpolipo ha detto che va' tenuto sotto controllo ede eventualmente se crescesse asportare la colecisti. volevo chiedere un vostro parere riguardo il da farsi rispetto i calcoli renali e il polipo.
poi questo fastidio persistente al lato destro della pancia che mi preoccupa non poco perche' e' presente ormai da un mese circa.
Ringrazio anticipatamente.
Cordialita'

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non è evidente che i suoi disturbi possano essere collegati al rene o alla colecisti, in linea di massima un problema intestinale potrebbe essere più verosimile. Al di là di questo, il rilievo occasionale dei calcoli impone comunque attenzione specialsitica. Considerata la sede e le dimensioni è probabile che le indicazioni vertano su un trattamento di "bombardamento" dall'esterno (litotrissia extracorporea o ESWL) ad iniziare dal rene destro.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 894XXX

La ringrazio per la risposta Dottor. Piana, volevo chiederle ancora una cosa, dopo aver effettuato il "bombardamento", che immagino frantumi i calcoli in piccoli pezzi, li espellero' naturalmente? aiutato da una terapia farmacologica? avrò coliche o altro? La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questo tipo di trattamento si riserva appunto a calcoli di piccole doimensioni che, se frantumati, diano adito a scarsa quantità di residui passibile di espulsione spontanea. Tutto questo comunque è poco prevedibile, comunque tutto sommato vale la pena di provare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing