Utente 488XXX
Buongiorno dottori, in seguito ad un'ecografia di controllo occasionale, volevo riportare i dati clinici dell'esito per un parere medico.

Fegato di volume conservato a struttura modicamente steatosica; Per quanto possibile valutate per lo più per via intercostale visto il notevole meteorismo enterocolico. Non si riconoscono lesioni focali. Vie biliari non dilatate. Colecisti normodistesa senza calcoli. Le pareti delle viscere non appaiono ispessite. Non espansi in sede pancreatica, ne dilatazione del Wirsung. La milza presenta diametro di circa 11cm e struttura regolare. Reni in sede, regolari per morfologia e dimensioni, con buono spessore corticale. Non idronefrosi, ne calcoli bilateralmente. Qualche minuta cisti corticale bilaterale. Non versamento libero in addome. Non dilatazioni aneurismatiche dell'aorta. Non linfoadenopatie retroperitoneali rilevabili. In fossa iliaca dx non si apprezzano immagini da riferire a raccolte flogistiche di pertinenza dell'appendice cecale.

Bene, volevo chiedere, a parte se è tutto nella norma.. Ma queste minute cisti possono essere un tumore maligno in via di sviluppo causato da una TAC encefalica che feci mesi fa o dal fatto che fumo qualche sigaretta? Se sono benigne e semplici, possono trasformarsi con gli anni in maligne? Io ora ho queste cisti, ma non ho idea se siano benigne o maligne. Voi cosa pensate?

Due anni feci un'ecografia addominale, ma non vennero riscontrate. Pensate sia qualcosa di maligno che sia solo all'inizio o posso stare tranquilla? Ho 20 anni e ho paura che sia grave.. Perché ho letto che possono diventare tumori maligni se sono più di una o raggruppate..

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora
le cisti renali sono presenti nel 25% della popolazione e hanno una caratteristica di benignità
La tac encefalo non può determinare la formazione di cisti e nemmeno il fumo di sigarette che come medico ovviamente le consiglio di interrompere.
Le cisti vanno tenute sotto controllo con una ecografia annuale
La degenrazione maligna riguarda una particolare patologia renale che è il rene policistico che è tutt'altro dall'avere minute cisti come nel suo caso
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Grazie mille dottore, mi ha dato una spiegazione molto chiara sulla situazione. Avevo un'altra domanda, nel caso una ciste renale dovesse scoppiare, cosa succederebbe? Si può andare incontro ad un'emorragia fatale? Come si capisce se la cisti sono calcificate o ripiene di liquido?

[#3] dopo  
Utente 488XXX

Solo un'altra cosa dottore, io terrò le cisti sotto controllo ogni anno, anche sei mesi se può essere più utile, ma qual'è la probabilità che nel corso degli anni possano degenerare in un tumore maligno?

[#4] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Signora le probabilità che scoppi una cisti spontaneamente sono pari allo zero. Potrebbe invece rompersi in seguito a un forte trauma come un incidente stradale. In questo caso non avviene una emorragia fatale ma potrebbe vedere sangue nelle urine.
Per quanto riguarda il monitoraggio basta una ecografia dell'apparato che ben eseguita riesce a valutare la presenza di calcificazioni all'interno della cisti stessa.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso