Utente 386XXX
Buonasera,
A mia madre di 82 anni affetta da un insufficienza coronarica e dal morbo di Parkinson allo stato iniziale, e stato diagnosticato un oncocitoma renale di 6 cm, abbiamo effettuato una visita da un urologo che ha detto che bisogna operarla, e probabilmente le verrà asportato il rene senza, che le abbia fatto neanche biopsia, ora vorrei chiedere il vostro parere in un caso così bisogna per forza operare considerando che lei non ha nessun sintomo e che le analisi del sangue sono tutte perfette, cosa mi consiglia di fare.
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora
la diagnosi di oncocitoma renale è solo istologica quindi qualsiasi esame eseguito al momento può fare sospettare la presenza di tale forma tumorale ma non vi è la certezza. Anche la biospia può non essere dirimente. Suppongo che questi siano i motivi per cui il collega le ha consigliato l'intervento.
Poi andrebbe considerata la sede della lesione , la fattibilità di una terapia conservativa rispamiando il rene e le condizioni generali della paziente. Le analisi del sangue possono comunque essere perfette senza per questo dare indicazioni sulla terapia migliore.
Rimango a disposizione
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso