Utente 493XXX
Salve
Premetto che il 7 maggio ho eseguito un intervento di circoncisione totale. Sabato(cioè dopo circa 20 gg) ho avuto un rapporto con la mia ragazza del tutto normale. Subito non me ne ero accorto anche Perché non ho avvertito nessun dolore, ma dopo circa30 minuti ha cominciato a crearsi una "bolla" di medie dimensioni(senza presenza del colorito classico da ematoma) preso dal panico sono andato nella clinica dove ho subito l'intervento e la la situazione era peggiorata con la bolla decisamente più grossa e la colorazione violacea/nera. Essendo che di sabato sera non c'era lurologo mi hanno mandato al pronto soccorso dove mi hanno detto di provare ad urinare (cosa che ho fatto normalmente senza nessun dolore). In seguito mi hanno mandato a casa dicendomi di tornare domenica mattina dallurologo di turno. (Premetto che in questa fase non avvertito nessun dolore). La mattina lurologo mi vede e mi da la pomata HIRUOID da applicare per 10 giorni e di prendere augmentin per 5 giorni. Ieri il chirurgo che mi ha operato ha detto di proseguire la terapia. Ora so che è passato poco tempo e che ,seppur molto lievi, ci sono segni di miglioramento(leggera riduzione del gonfiore), ma la "bolla " è ancora ben presente. Mi chiedo se sia opportuno drenare il sangue presente nella bolla. Grazie in anticipo per le risposte.

P.S. La bolla in questione attualmente è di ricorda 1/1,5 cm e si trova nella zona intermedia tra la base e l'inizio della cappella

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si faccia domande inutili e, "se sia opportuno o meno drenare il sangue presente nella bolla", solo il suo chirurgo- urologo di fiducia, dopo attenta valutazione clinica diretta, glielo potrà indicare.

Detto questo si ricordi comunque che in queste situazioni post-chirurgiche, la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Son consapevole che internet non èil posto migliore. Èsolo che il mio chirurgo èstato molto sbrigativo non dando molta importanza alla cosa e non mi ha per niente tranquillizzato. Volevo solo sapere anche un'opinione vostra. (Visto che la parte di drenare il sangue la ha accennata l'infermiera della clinica mentre al pronto soccorso quando ho riferito tale affermazione mo hanno guardato come se stessi dicendo cose dell'altro mondo. Nessuno dei due urologo invece ha parlato di drenare)

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene; a lei la scelta a chi credere!

Due urologici sono "tanta esperienza"!

Altri dubbi eventualmente allora sentire, sempre in diretta, un'altra "campana"!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com