Utente 405XXX
Ho 48 anni e mi sono rivolto ad un medico urologo per persistenti fitte inguinali e a testicoli lato sinistro.
L'esame obiettivo nel referto parla di "genitali esterni e prostata nella norma; assenza di ernie inguinali" e mi e' stato chiesto un addome completo di controllo (avevo effettuato questo esame per altre ragioni nel giugno 2017) e valutazione ortopedica in quanto lamento da mesi anche dolori al gluteo destro. Non ho altri disturbi di natura urologica

Ho effettuato ecografia con stesso medico ed apparecchiatura utilizzata per ecografia addome 12 mesi fa. Il referto del medico riporta "la prostata appare simmetrica e di volume pari a 51ml. La struttura ghiandolare e' omogenea; apparentemente regolare il profilo della capsula prostatica". Nessuna altra anomalia per il resto. Il referto dello scorso anno utilizza le stesse parole ma parla di volume pari a ca. 41ml.

Il quesito e' duplice: e' normale che il volume della prostata e' cresciuto di 10ml in 12 mesi? VI sono ragioni di allarme ? Si consigliano ulteriori indagini diagnostici? Grazie
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La sua fascia di età è quella in cui, in soggetti predisposti, la prostata può andare incontro ad un ingrossamento benigno relativamente rapido. Pertanto non c'è da stipirsi di quanto osservato, considerando comunque che lei ci riferisce l'indagine sia stata eseguiat dallo stesso operatore. Non è invece assolutamente detto che questa sia di per sè la causa dei suoi disturbi, che sono comunque poco tipici e che in prima battuta potrebbero benissimo essere legati ad una irritazione neurologica. La attenta valutazione diretta è quindi indispensabile, noi a distanza non possiamo dire molto di più.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing