Utente 375XXX
Buonasera, vi scrivo per un consulto sulla cistite. Ho 27 anni. Da un po’ di anni, almeno una volta all’anno, soffro di cistite con i soliti sintomi: dolori, bruciori alla minzione, continuo stimolo, a volte perdite di sangue nelle urine. Trattata sempre con antibiotici. Due mesi fa ho avuto una cistite più lieve, il mio medico credeva più che fosse vaginite, perché avevo anche prurito, e a differenza delle altre volte, quando avevo stimolo, più frequente del solito, la pipì la facevo, non le solite gocce tipiche della cistite. Trattata con Monuril. A distanza di due mesi mi è capitata la stessa cosa: mi sveglio ieri mattina con un leggero dolore esterno, stimolo frequente ma non bruciore durante la minzione, sensazione di vescica sempre piena. Il mio medico mi ha prescritto il Summaflox, ma sono titubante se prenderlo subito o aspettare di fare esami urine. Lui dice che se facessi esami lunedì e nel caso l’urinocoltura fosse positiva dovrei aspettare altri due giorni per il referto, quindi potrei peggiorare. Cosa mi consigliate?

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
12% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Cara utente,
se i sintomi sono molto marcati, può iniziare la terapia prescrittale, in accordo con lo specialista che l'ha visitata.
Se non dovesse essere cosi può essere utile aspettare l'esito degli esami per orientare la terapia antibiotica sulla base dell'esito dell'antibiogramma.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com