Utente 472XXX
Buonasera, chiedo questo consulto perché ho diversi problemi al mio pene da quando sono stato circonciso(due volte):fin da piccolo soffrivo di fimosi e di candida recidiva 4/5 volte l'anno, fino ai 21 anni mi sono tenuto il mio pene con leggera fimosi che mi dava fastidio durante i rapporti e i problemi di candida fino a che dopo essere stato lasciato da una mia fidanzata perché le avevo passato la candida e lei pensava fosse colpa di un tradimento decisi si andare da un urologo pubblico, verdetto:fimosi non serrata si candida per intervento di circoncisione, subito mio padre ha voluto chiedere parere ad un altro urologo e anche questo ha detto che ero da circoncidere e candidato per l'intervento in un secondo ospedale, 2 mesi dopo sono stato circonciso di circoncisione totale dal primo dottore, solo che finito il processo di guarigione ho riscontrato diversi problemi perché per sua stessa ammissione aveva lasciato troppa pelle che si ripiegava sotto il glande con costante arrossamento, candida sempre presente nella zona ripiegata che tempo una settimana da il trattamento ritornava da sola, in aggiunta sempre nella zona a causa di un trattamento con pevisone mi sono comparsi 22 condilomi(tutti li), sono stato sottoposto a bruciature in ospedale per quello e sono passati per poi tornare sempre lì, tanto che il chirurgo si è offerto di rioperarmi perché era andata male la prima, 9 mesi fa mi ha rioperato solo che anche sta volta non so come ha lasciato troppa pelle (evidentemente penserà io sia super dotato o non so cosa) che fa sempre la solita ripiega su se stessa ed è sempre irritata, affetta da candida che dopo cura torna tempo un paio di giorni(ho provato fluconazolo, itraconazolo, meclon, pevisone e altre cose che non ricordo ma torna sempre sempre solo lì) e attualmente o 11 condilomi sempre in quel pezzo di pelle ripiegata. Insomma dopo due interventi che dovevano essere risolutivi sono passato dall'avere la candida 5 volte l'anno ad averla tutto l'anno, dall'avere un leggero dolore durante i rapporti a non avere più rapporti perché la pelle irritata mi fa malissimo e la mia attuale ragazza si rifiuta di fare sesso con me perché ogni volta che facevamo sesso si prendeva la candida anche lei ed in più quel mio po' di pelle ripiegata oltre che arrossata si screpola sempre e le fa senso. Oltre questo post intervento ho dovuto subire una bruciatura per condilomi di cui non avevo mai sofferto prima ed ora dovrò farne una seconda per i nuovi.Il mio medico di base dice che devo operarmi una terza volta ed io sono d'accordo, però i due nuovi urulogi che mi han visitato han detto che devo rioperarmi ma essendo io già circonciso si tratterebbe di un intervento estetico legalmente e dovrei farlo privatamente. Che cosa posso fare? Ormai odio il mio pene, da 2 anni mi fa sempre male, la mia ragazza lo odia, non ho più desiderio a causa di tutti questi problemi, vorrei solo una circoncisione normale come han miei amici senza troppa pelle sotto al glande

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I condilomi sono ovviamente dovuti ad di una infezione al virurs del papilloma e non possono essersi manifestati solo in seguito alla terapia con cortisone, che al limite può averne solo accelerato lo sviluppo. Considerata la sua storia e la attuale situazione, non pensiamo che un ulteriore intervento sia da considerare unicamente estetico, vista la persistenza di evidenti patologie (condilomi e candidosi).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing