Utente 428XXX
Buongiorno a tutti,
vi racconto la mia esperienza.

Dopo un rapporto orale passivo ricevuto da una ragazza di cui non conosco i precedenti, ho incominciato ad dolore e rossere nel pene.
La stessa ho applicato una crema a base di cortisone pensando che passasse.
Ciò non è avvenuto la dopo 2 giorni mi sono accorto di avere una macchiolina di un colore rosso acceso lucido tra il prepuzio e corona, dalla quale fuoriusciva del liquido.
Il bruciore è diventato sempre maggiore, ho incominciato ad avvertire dolore in zona inquinale destra, dolore al testicolo destro e dovevo andare in bagno ad urinare ogni 30 minuti anche se la quantità di urina era sempre modesta.
Ho prenotato una visita dermatologica. Il riscontro dopo aver visionato il pene e stata la presenza di un condiloma. Senza darmi nessun tipo di informazioni sul tipo di "malattia" mi ha prescritto il Condyline. Dopo già la prima applicazione, i bruciori al pene e dolore inquino scrotali sono diminuiti ed urino in modo "normale".
Oggi è il terzo giorno di Condyline ed il condiloma si presenta di color bianco secco, anche se al tatto noto che è molto profondo e duro.
Come tutti, ho fatto un po' di ricerche su internet e mi è venuto il panico, poichè ho paura che queste verruche potrebbero formarsi in bocca.
La mia dottoressa di base mi ha prescritto gli esami del sangue, urine, spermiocultura e tampone uretrale.

Io vorrei qualche informazione in più a proposito del hpv, se esiste qualche esame del sangue per gli uomini da effettuare, se c'è la possibilità che queste verruche crescano anche in bocca.
Su internet mi sono imbattuto anche sul "metodo ruffini", voi cosa ne pensate del ipoclorito di sodio?
é possibile che dopo così poco tempo, rapporto orale passivo, il virus è andato subito in eruzione? Ricordo che da piccolo avevo una piccola verruca sulla mano, può darsi che ho sempre avuto il hpv e non si sia mai manifestato?
Ho una prostatite cronica ed ogni tanto uso il topster, molto probabilmente ha abbattuto le difese immunitarie assieme alla crema a base di cortisone.
Esiste qualche costituite?
E per ultimo, potete consigliami un buon dermatologo in zona Milano/Bergamo/Monza?
Sono molto apprensivo e questa cosa mi sta letteralmente uscire di testa. Cosa totalmente sbagliata poichè lo stress abbassa le difese immunitarie.

Vi ringrazio per l'attenzione.
Mirko

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, l’inoltro un articolo di approfondimento sul tema del papilloma virus, consigliando le caldamente di rivolgersi sempre soltanto agli specialisti in venereologia per saperne di più per trattare questa patologia.

https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/602-fa-hpv-uomo-donna.html

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Buongiorno Dott. Laino,
La ringrazio per la risposta.

Ieri sono stato da uno specialista il quale visionando “il condiloma” ha riferito che non era un condiloma e neanche una verruca.

Però ha notato una serie di piccole protuberanze simili a delle piccole vesciche nella pelle del prepuzio. Osservando non ha capito se fossero delle verruche piane, herpes, mollusco o semplici grani di forbyce infiammate a causa del condyline e cortisone. ( il condyline l’ho passato su tutta la cappella, non mi bruciava. Però adesso sono un po’ tutto ustionato)

Mi ha prescritto “dermomycin” da applicare in sede per 10 giorni.

Io ora non so che fare, se fossero realmente verruche piane saranno minimo una 30. Comunque ricordo di averle da diverso tempo e non mi hanno mai dato fastidio e si notato solo se la pelle viene tirata.

Adesso io non so che fare. È possibile fare una biopsia? Meglio andare direttamente al pronto soccorso o fare una peniscopia dall’urologo?

Come è possibile non riconoscere io tipo di patologia che ho in atto?

Grazie per L’attenzione e buon lavoro