Utente 500XXX
Buonasera! Sono una ragazza di 23 anni. Circa un anno e mezzo fa, più precisamente nel dicembre del 2016 ho subito una diatermocoagulazione per una lesione di basso grado al collo dell'utero, causata dal virus dell'hpv ceppo 51! Dopo questo piccolo intervento sono stata vaccinata per il papilloma virus con il Gardasil 9! Nel controllo ginecologico di ottobre 2017, effettuando il duopap, il tutto è risultato negativo sia pap test sia il test dell'hpv! Essendo stato il tutto per me un trauma e avendo ripreso i rapporti sessuali, alla fine di dicembre sempre del 2017 decido di effettuare di nuovo un pap test! Risultato LSIL, si consiglia di effettuare test hpv e colposcopia! Mi affretto perciò ad andare dalla mia ginecologa la quale con la colposcopia non rileva alcuna lesione! Risultato del duopap: ascus con probabile lesione intraepiteliale di basso grado ma hpv negativo! La mia ginecologa perciò mi ha detto di stare tranquilla e di rieffettuare il controllo tra un anno! Questi ultimi due mesi però sto avendo dello spotting e perenni ritardi di ciclo (premetto che è stato un periodo stressante) in più perdite bianche dense alternate a perdite liquide. È possibile che il tutto sia ricollegabile all'Ascus? In più è possibile che questo sia andato a peggiorare nel corso di questi mesi e che l'hpv si sia riattivato? Purtroppo è stato un forte trauma per me e ad ogni perdita,bruciore e situazione strana mi allarmo subito! Grazie in anticipo, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dobbiamo partire dal suo HPV TEST NEGATIVO , ciò significa la quasi impossibilità d'avere una neoplasia oppure una displasia (pre-cancerosi) .La presenza dell'HPV ad alto rischio implica di avere questa possibilità, che però è eccezionale. E' quasi come viaggiare in aereo : chi non viaggia in aereo non ha possibilità di morire in un incidente aereo; chi viaggia invece ha questa possibilità , tuttavia è estremamente improbabile che questo avvenga.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Gentile Dottore, in primis la ringrazio per la sua immediata risposta. Per tale ragione devo stare tranquilla riguardo alla mia situazione. Per quanto riguarda invece queste perdite bianche? Con questo ciclo sballato e lo spotting non ci sto capendo più nulla!
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esame batteriologico a fresco del fluor vaginale
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 500XXX

Buonasera Dottore,
Ho l'esito dell'esame batteriologico, risultato: rare colonie di candida albicans e rare spore micotiche. Perciò il tutto è riconducibile all'Ascus?
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se l'infezione è blanda l'ASCUS non è riferibile a questo, è da ripetere il PAP test e valutare il collo colposcopicamente.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 500XXX

Sto effettuando una cura antimicotica ad uso topico. Potrei effettuare il tutto anche durante la cura o devo attendere?

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
deve attendere
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 500XXX

Buonasera dottore, ho effettuato la colposcopia e risulta tutto nella norma. Ho una domanda: ma nel momento in cui il virus Hpv nel giro di questo anno è risultato sempre negativo è possibile che abbia comunque infettato il mio partner?

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La vagina come il pene sono sede di numerosi batteri e virus specifici delle mucose che si trasmettono principalmente per via sessuale ma anche per altre vie di contaminazione . Infine una parte degli uomini e delle donne entrano in contatto con il virus al momento del parto , quando attraversano il canale vaginale materno.
Quindi ci sono molteplici vie di acquisizione del virus HPV .
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI