Utente 500XXX
Buongiorno dottori. Avrei bisogno di un consulto per mio padre, il quale è stato operato il 30/07/18 per un tumore al rene che occludeva anche la vena cava. Aprendo hanno poi trovato anche dei noduli al fegato che non erano stati identificati con la TAC. Di cosa potrebbe trattarsi!
Il chirurgo che lo ha operato ha detto che la maggior parte di questi tumori sono benigni, ma io ho letto il contrario dalle varie esperienze online. So comunque che bisogna attendere l'esame istologico, ma sono molto preoccupata. La mia domanda è proprio questa: può un tumore che interessa la cava inferiore essere benigno?
Vi lascio qui il referto della TAC perchè possiate capire meglio.

A carico del rene sinistro si rileva voluminosa neoformazione solida disomogeneamente ipodensa che assume c.e. delle dimensioni di 96*81*75 mm circa con aree colliquative interne a contatto con i gruppi caliceali che scompagina l'architettura renale stessa. Vena renale sinistra ectasica e trombizzata con trombo aggettante nel lume cavale ove determina riduzione del calibro. Nella norma per tomo-morfodensitometria il fegato, la milza, il pancreas, il surrene ed il rene destro. Colecisti distesa esente da alterazioni di parete e contenuto. Non significative linfoadenomalgie né falde di versamento endoaddominali.

Vi ringrazio in anticipo per le risposte e l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Che si tratti di un tumore benigno ci pare azzardato sospettarlo, considerara l'evidente invasività, d'ogni modo si vedrà l'esame istologico definitivo. Altra cosa è il comportamento a lungo termine (prognosi), che se il rene viene asportato è generalmente buono, anche in forme localmente avanzate.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing