Utente 436XXX
Buongiorno, mio padre è stato operato nel marzo 2017 per tumore alla vescica. Dopo l'intervento (andato bene) si è sottoposto a cicli di BCG. L'ultimo ciclo (da 3 installazioni) l'ha effettuato a maggio. Lamenta sempre bruciore durante la minzione ma i medici dell'ospedale presso cui è in cura non hanno dato peso alla cosa dicendo che è normale.
Nei giorni scorsi ha effettuato l'esame citologico su 3 campioni il cui esito è il seguente: "Esame citologico effettuato su vetrini pervenuti già allestiti. Strisci omogeneamente costituiti da numerosi leucociti sul fondo, in parte gravati da fenomeni degenerativi, ed alcuni elementi transizionali superficiali reattivi. La massiccia flogosi impedisce la formulazione di un giudizio diagnostico definitivo. Si consiglia controllo dopo terapia".
Desidero cortesemente sapere se è il caso di preoccuparsi o no. Può essere che l'infiammazione sia.dovuta ancora al BCG? Cosa possiamo fare? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Verosimilmente si tratta di una reazione protratta al BCG, effetto favorevole per quanto riguarda la prevenzione delle recidive tumorali, ma talora di entità tale da causare persistenti disturbi. La situazione deve essere ovviamente valutata dai Colleghi che hanno in cura suo padre, ma in linea di massima non vi sono provvedimenti particolarmente efficaci da prendere, oltre la somministrazione di anti-infiammatori, eventualmente a cicli.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Gentile Dott. Piana, innanzitutto grazie per averci rassicurati. Le chiedo inoltre se ritiene utile una terapia antibiotica. Grazie ancora, cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Solo se l'urocoltura fosse inequivocabilmente positiva.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 436XXX

Grazie ancora dottore. Il medico di famiglia ha prescritto una terapia antibiotica con ciproxin per 5 giorni ma, temendo di peggiorare la situazione, desideravo avere un consiglio specialistico ecco perché le ho chiesto se secondo lei poteva essere utile. Sostituiremo l'antibiotico con un antinfiammatorio. Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Badi bene che noi non possiamo curare nessuno a distanza, se sono già state fatte delle prescrizioni, esse posoono solo essere eventualmente discusse con il medico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing