Utente cancellato
Buongiorno,
2 anni fa circa ho subito un intervento per fimosi e mi è stata effettuata una circoncisione e frenuloplastica.
L'intervento è andato bene e le visite post operatorie hanno evidenziato un buon risultato e situazione nella norma.
A distanza di due anni sto riscontrando problemi nei rapporti sessuali, ovvero la durata del rapporto è molto limitata, a volte si verificata l'eiaculazione "ante portam" e la cosa ovviamente mi ha preoccupato. Evidenzio questo problema solo ora in quanto non ho avuto rapporti sessuali completi post intervento. Ho notato che ho ancora una sensibilità abbastanza evidente al contatto diretto col glande, in prossimità soprattutto della corona che dall'intervento non ha mai perso la sua colorazione rossa-violacea (nella quotidianità non mi reca problemi ma se viene toccato con le dita avverto subito la "scossa").
Tengo a precisare che mi è stato diagnosticato anche un varicocele che lo specialista mi sta controllando di anno in anno e che ha stabilito non necessario trattare chirurgicamente per ora.
Vorrei capire come comportarmi e se l'ipersensibilità del glande possa essere la causa della scarsa durata del rapporto o se si possa trattare di una questione prettamente inconscia- conscia a livello psicologico.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
gentile lettore,

sicuramente una situazione di "ipersensibilità" locale può avere la sua importanza non secondaria e deve essere attentamente valutata ma non trascuri anche le eventuali problematiche psicologiche connesse a questo disturbo sessuale.

, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
466136

dal 2019
La ringrazio per la pronta risposta, il materiale fornitomi sarà sicuramente utile nella comprensione del problema.
Vorrei chiederle solo un piccolo chiarimento più nel dettaglio ovvero capire se la colorazione violacea sulla corona del glande e una sensibilità ancora decisa siano normali caratteristiche presenti in un glande operato da 2 anni o se è frutto di una guarigione non avvenuta completamente
(ci tengo a precisare che sono conscio del fatto che per una valutazione realmente oggettiva sarà necessaria una visita dal vivo con lo specialista, ovviamente le richiedo un parere teorico sulla base delle informazioni che le ho fornito)
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

una "colorazione violacea sulla corona del glande” può essere anche un dato di frequente e normale osservazione mentre “una sensibilità ancora decisa in un glande operato da 2 anni” è un problema clinico che richiede una attenta e diretta valutazione specialistica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com