Utente 521XXX
Buongiorno a tutti.
Sono un ragazzo di 33 anni e sono di Roma.
Da fine dicembre.. ho iniziato ad avere dolori ai reni (che pian piano hanno ricoperto anche le zone sotto le costole).
Il 10 gennaio sono andato a farmi una ecografia e mi hanno riscontrato dei calcoli renali (ad entrambi reni) a base di ossalato di calcio.
Nella stessa ecografia hanno riscontrato delle piccole ciste (ad entrambi i reni) e la prostata un pò ingrossata.

Ora.. quando vado ad urinare, non sento dolore (ne faccio sangue) ma provo solo una leggera sensazione di caldo.
Mi capita ogni tanto, di notte di avvertire dei brividi ed aver la sensazione di dover urinare spesso. (non mi capita sempre.)

Premettendo che io ho avuto delle coliche renali 7/8 anni fa (e grazie ad un medicinale sono riuscito ad espellere i calcoli), mi chiedo come mai.. a tutt'oggi (ormai è passato 1 mese +) i dolori ai reni/schiena ci sono ancora..

I calcoli renali, danno dolore quando uno si muove?
Io sento dolore spesso, quando cammina o quando mi alzo dal letto.

Sabato scorso (26 gennaio) ho fatto le analisi del sangue comprese le urine.
Questo è il responsto delle analisi delle urine:

ESAME COMPLETO DELLE URINE
ESAME FISICO
Colore Giallo Oro
Aspetto Opalescente
Deposito Assente

ESAME CHIMICO
Urobilinogeno Assente
Glucosio 0
Chetoni Assenti
Bilirubina Assente
Albumina 0
Reazione Acida
Emoglobina Assente
Peso Specifico 1030
Nitriti Assenti
ES.MICROSCOPICO (eseg.a.40X)
Emazie Assenti
Leucociti 1-2 p.c.
Cilindri Assenti
Cellule Alcune
Filamenti di muco Alcuni
Mucopus Assente
Cristalli Numerosi di ossalato di calcio.


Grazie a chiunque mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I reni sono organi molto profondi nell'addome e poco o nulla risentono in genere di posizioni e movimenti. Inoltre non è in pratica verosimile che possano indurre dolore contemporaneamente da entrambi i lati. Pertanto, quanto lei ci descrive parrebbe avere le caratteristiche di un dolore lombare indotto dalla colonna vertebrale edai nervi che da essa si dipartono. In genere, è sufficiente la visita diretta di un medico attento per chiarire meglio la situazione ed indirizzare la diagnosi. Tutto questo indipendentemente dala presenza di (piccoli) calcoli nella parte periferica del rene, che il più delle volte si comportano in modo innocuo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Buongiorno la ringrazio per la risposta Dottore, volevo aggiungere questo:
Ho ritirato le analisi del sangue e tutti i valori sono nella norma (il mio medico ha detto che è tutto negativo.)
I dolori che avverto alla parte lombare/scheletrico, il mio medico ha detto che potrebbero dipendere dai muscoli scheletrici.
Il fatto cmq è che questi dolori (alla schiena e non ai reni) si verificano in modo piuttosto "acuto" per 2/3 minuti solo, quando la notte dormo a pancia sotto.. se dormo di fianco sento poco dolore.

Volevo inoltre aggiungere... che da un pò di giorni (faccio spesso dei rutti ed ogni tanto sento del bruciore allo stomaco/zona torace) e la mattina prima di alzarmi, ogni tanto mi capita di sentire dei rumori nella pancia.


PS: Nel mio primo post mi sono dimenticato di dire... che io ho una malattia alle ossa (è una patologia rara, si chiama osteogenesi imperfetta, mancanza di calcio.).

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si conferma dunque l'estraneità dell'apparato urinario dalle cause dei suoi disturbi, da valutare eventualmente da altri specialisti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 521XXX

Esatto.
La ringrazio per le risposte, a presto.