Utente 528XXX
Salve. Sono una ragazza di 33 anni ed ho un problema con il mio compagno.
Ormai è da molto tempo che non riusciamo più a fare niente a letto perché lui non riesce a raggiungere l'erezione. Abbiamo provato ad andare da 2 urologi, il primo scrive che è tutto normale a livello fisico e più nulla, mentre il secondo scrive: disfunzione erettile con libido conservata in forte fumatore. Consiglia cialis 5mg per 4 mesi poi esami sangue ed eco penieno. Ora, siamo andati a informarci in farmacia e il costo del farmaco è esorbitante e non possiamo purtroppo permettercelo, detto all'urologo lui risponde che purtroppo non c'è altra cura.
Mi chiedo ma è possibile?? Se non si hanno soldi non si guarisce.. è inaccettabile!! Ditemi che si può fare altro..
Attendo risposta! Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Lei ci dice che il suo compagno è un forte fumatore, molto probabilmente questa è quantomeno una causa, se non la più importante del suo problema. Se invece che dal tabaccaio, spendesse i soldi dal farmacista, sicuramente si farebbe del bene due volte. Con questo non vogliamo farla troppo semplice, ma in sintesi qualsiasi tentativo di migliorare l’erezione sarebbe condizionato negativamente dal restringimento delle arterie causato dalla nicotina delle sigarette.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 528XXX

Lei indubbiamente ha ragione, però lui è da tantissimi anni che fuma e prima non ha mai avuto questi problemi, ora piano piano le sta riducendo, ma nel frattempo non c'è proprio nessuna cura? Mi sembra troppo strano!

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Pare ovvio dire che "prima di essere malati si è sani ..." e che certamente il danno del fumo alle arterie insorge e peggioira gradualmente con il passare degli anni. Il primo passo serio di ogni tipo di cura è pertanto quello di ridurre drasticamente il fumo, o meglio smettere del tutto. Ci spiace essere drastici, ma tutto il resto sarebbero solo false promesse.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing