Utente 529XXX
Salve dottore le scrivo x mio padre che tramite un ecografia fatta al pronto soccorso perché aveva ematuria l ecografia vescicale portava come diagnosi neoplasia vesvicale 10 giorni fa a fatto una turv e non hanno trovato niente oggi mi e arrivato l esame istologico e dice< frammenti di mucosa vescicale in parte erosi con edema, marcata congestione e flogosi cronica attiva, la linea uroteliale presente mostra aspetti iperplastici > pero in tt questo mio padre dopo una decenza di 10 gg e uscito dall ospedale con catetere perché un paio di giorni fa quando il medico a ritenuto opportuno togliere il catetere mezza giornata e andato bene nel senso ke urinava bene e in serata a iniziato a urinare sangue vivo e gli hanno rimesso il catetere la mia domanda e se non ce niente di preoccupante perché continua a emanare sangue? E se ce qualcosa che non va nella diagnosi istologica la ringrazio in anticipo x la risposta ma sto troppo in ansia

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'esame istologico esclude la presenza di un tumore, ma evidenzia una infiammazione della vescica per una causa difficle da determinare, più verosimilmente - vista l'età - una ritenzione di urina causata dalla prostata. La persistenza del sanguinamento potrebbe essere legata al prelievo vescicale effettuato, ma più verosimilmente dalla prostata ingrossata, favorita dal recente passaggio di strumenti di grosso calibro. Immaginiamo che verrà ripetuta a breve una ecografia dei reni e della vescica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 529XXX

Grz della risposta mio padre a 57 anni il medico mi a prescritto esame cristologico e eco addome tra 30 gg

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Esame cristologico? :-)
Diremmo esame istologico ed ecografia, che sono in effetti gli accertamenti di controllo più comuni. Nel fattempo però bisognerebbe anche affrotare e cewrcare di risolvere il problema del catetere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 529XXX

Dottore l esame da fare e il cistologico e l eco addome completo tra 30 gg

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Citologico, esame citologico, delle urine su tre campioni raccolti in giorni successivi. Ci scusi l’imprecisione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 529XXX

Mi scusi lei e il mio smartphone che sbaglia sempre e questo esame si fa x vedere se ci sono cellule tumorali?

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sì.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 529XXX

Grz mille delle risposte le faccio l ultima domanda non voglio approfittare della sua pazienza e stato gentilissimo per che fare il citologico se non hanno trovato niente ?

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Perché la prudenza non è mai troppa ...
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing