Utente 530XXX
Salve, convivo dal 2017 con un problema che pare non abbia soluzione. Un giorno, dopo l atto di masturbazione, ho iniziato ad avere delle fitte posteriormente al testicolo destro. Sono andato immediatamente dal medico, e ho fatto diverse viste: andrologo, urologo, e chirurgo. Ho fatto ecografie a non finire ed esami alla palpazione oltre che spermiogramma. È venuto fuori che avevo la vescicola seminale destra leggermente infiammata, la prostata con delle cicatrici segno di una prostatite asintomatica, e una piccola ernia inguinale non operabile. Col tempo questo dolore continuava a presentarsi puntualmente la sera dopo che mi ero masturbato. Fitte dietro al testicolo destro e senso di pesantezza. Dopo mesi è svanito, salvo riprendere in seguito nel momento in cui faccio sforzi addominali in palestra, e soprattutto dopo masturbazione. Di nuovo esami ed ecografia ai testicoli, di nuovo tutto ok. Mi hanno consigliato di fare anche esami al colon, e di rifare ecografia per ernia inguinale. Non so più a chi rivolgermi.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
A distanza è moto difficile esprimere un giudizio sensato, soprattutto laddove siano già stati eseguiti molti accertamenti con esito negativo o poco significativo e si siano già espressi Colleghi che hanno avuto l'insostituibile vantaggio di valutarla direttamente. Per nostra esperienza, questi dolori scrotali "sine materia", ovvero in assenza di alterazioni documentabili, sono più spesso dovute ad irritazioni neurologiche, in particolare a carico dei nervi ileo-inguinale e genito-femorale. Questo potrebbe essere confermato dal fatto che si manifesti una certa recrudescenza in seguito ad attivazione della muscolatura addominale e della colonna vertebrale lombo-sacrale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing