Balanopostite

Partecipa al sondaggio
Salve, un po di tempo fa ebbi dei bruciori e una sorta di patina biancastra sul glande.
Inizialmente presi sottogamba questa cosa aumentando solo l'igiene intima, fino al momento che ho avuto una notevole perdita di elasticità del prepuzio.
Ad oggi a riposo riesco a scoprire il glande solo se è abbastanza lubrificato (ad esempio durante il lavaggio), in erezione invece mi risulta praticamente impossibile.

A questo si unisce il fatto che il glande è davvero molto secco e rugoso.

Sono stato da un Urologo per questo problema, che mi ha diagnosticato una possibile Balanopostite micotica, sviluppatasi a seguito di una candida non curata, e dopo l'esame obiettivo ai genitali mi ha diagnosticato una lieve perdita di elasticità di prepuzio e frenulo.

Come cura mi ha detto di lavarmi 2 volte al giorno con il detergente intimo "Uroclinnix".

Dicendomi che questa pratica avrebbe ripristinato la condizione normale e avrebbe ridato elasticità al prepuzio e al frenulo.

Ad oggi dopo 10 giorni la condizione è rimasta la stessa, anzi ho notato una secchezza del glande ancora maggiore di prima.

Come dovrei comportarmi?
Riconsultare un altro urologo al momento non è fattibile sia per ragioni economiche sia per mancanza di tempo, e questo problema mi sta dando molti problemi in ambito sessuale con la quasi impossibilità di avere rapporti per il dolore.
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9.6k 194 2
Gent.le utente

dal suo racconto potrebbe trattarsi di un lichen-sceroatrofico che se confermato tenderà a peggiorare nel tempo e comunque la visita è fondamentale per fare una diagnosi, il consiglio è di confrontarsi con un altro specialista.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it