Utente 130XXX
Salve, in questi ultimi mesi ho letto numerosi libri che parlano di "intossicazione da metalli pesanti",
non lavorando in ambienti che hanno la presenza di tali composti ( ne' io che i miei familiari) non mi sono mai preoccupata a riguardo..Da qualche tempo ho pero' messo in correlazione l accumulo d metalli pesanti e la loro cancerogenita'..mi spiego meglio: mio fratello e mio padre ogni fine settimana hanno a che fare con oggetti che contengono in maniera piu' o meno evidente metalli pesanti ( anche quelli classificati dalla IARC come cancerogeni)..loro non se ne preoccupano molto dicendo che sono esposizioni saltuarie, che quindi non ce rischio..hanno ragione? Perche' da quel che ho capito tali metalli restano comunque nel corpo della persona per anni e quindi vanno ad accumularsi.. Le chiedo di darmi delucidazioni a riguardo in modo da far cambiar idea ai miei familiari e far loro prestare maggiore attenzione..
La ringrazio.Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
E' troppo generica la sua domanda. Bisogna vedere che tipo di lavorazioni fanno i suoi parenti, se inalano o nò polveri di questi metalli, che sono , per esempio, cromo, nikel, cadmio, piombo ecc.Il problema si pone , appunto quando si manipolano questi metalli per lavorazioni particolari oppure se c'è ingestione di questi attraverso inquinamento delle falde acquifere ( lavorazioni dell'industria con sversamento di queste sostanze nelle acque per inosservanza delle normative di legge ). Più di questo non posso dire, su queste basi.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto la ringrazio della veloce risposta; per quanto concerne il mio caso, diciamo che si danno al " fai da te" ad esempio scartavetrando vecchie moto con la vernice al piombo, tagliando o segando pezzi piu' o meno grandi di metalli cromati, saldando e dissaldando componenti di motocicli, ma allo stesso modo sono appassionati di elettronica e quindi anche li vengono a contatto con i metalli e composti piu' svariati ( da quello che ho potuto vedere in Internet all' interno dei prodotti elettronici si trovano rutenio,cobalto, cromo, neodimio e composti del platino) . In piccole dosi e' vero, saltuariamente, ma alla luce del fatto che lo fanno senza mascherine o alcune volte anche senza guanti ( ! ) e che vengono a contatto con materiali diversi e perlopiu' di cui ignorano la composizione, mi pongo il problema che anche a piccole dosi faccia male. Spero di essere riuscita ad illustrare meglio la situazione. La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se è un'attività che viene fatta, mi riferisco quasi esclusivamente al fai da te su motocicli, senza alcuna protezione ( mascherine , occhiali ecc. ) ritengo sia potenzialmente dannosa, per l'inalazione di queste polveri, insieme al fatto che non sia presente aereazione dei locali dove avvengono queste lavorazioni. Ne parli con loro e li inviti ad utilizzare protezioni. Andando presso la ASL di zona si potrà far dire quali tipi di protezioni
[#4] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio. Mi permetto di disturbarla con un'ultima domanda.. Per quanto riguarda i lavori di elettronica mi sembra di capire dalle sue parole che non ci siano problemi, ma so che vengono utilizzate nella produzione molti metalli pesanti e rari ( ancor piu' che negli oggetti piu' "classici " come moto e simili. Puo' spiegarmi gentilmente il motivo? Le chiedo perche' per evitare di disturbarla ancora ho letto un po' di articoli in Rete e si fa molto spesso cenno alla loro composizione molto tossica.Mi scuso di averla disturbata ancora.La ringrazio.saluti.
[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bisognerebbe sapere quali metalli sono contenuti nelle schede elettroniche, che tipo di manipolazioni avvengono di queste schede ( saldature con produzione di fumi ecc. ); se si tratta soltanto di montaggio di schede elettroniche già pronte , non vedo problemi. In parole povere vedo il rischio là dove c'è inalazione di polveri e/o produzione di fumi tossici, non lo vedo dove io prendo una scheda già pronta , la tocco con le mani e la monto , che sò su un computer