Utente 192XXX
Egregio dottore,
prima di chiederle risposte in merito al mio “problema” di seguito sottoscritto, premetto:
sono un ragazzo di 27 anni divenuto ipocondriaco da circa 4-5 anni e sicuramente diventato patofobico da un anno,soprattutto per quanto concerne le malattie infettive,nello specifico hiv.
il problema che mi affligge ultimamente e riguardante appunto l’hiv.
Premetto anche che effettuò un test hiv periodicamente.
(nonostante non abbia mai avuto rapporti orali o anali con nessuno a parte una sola volta ed è stato tutto controllato dai test di elisa con esito negativo).
invece da dopo l’ultimo test ovviamente negativo ,ho avuto due storie con due ragazzi in tempi diversi
(le classiche conoscenze per trovare il vero amore), con entrambi c’è stato un rapporto esclusivo di masturbazione reciproca,baci,abbracci e un rapporto orale ricevuto per qualche minuto,nient’altro.
Il dubbio che però mi assale e che nel masturbarsi il sottoscritto aveva delle ferite sulle mani/dita (non ricordo di quale entità ma quasi sicuramente non sanguinanti) ci tengo a precisare che da quel che ricordo in entrambi i casi non sono stato a contatto con il loro sperma. Mentre per il rapporto orale ricevuto mi preoccupa poiché talvolta ho il glande abbastanza soggetto a piccolissime lesioni del tessuto sottostante la corona,causate dallo “sfregamento”.
lei mi consiglierebbe di fare il test?
Io fondamentalmente conosco ogni sfaccettatura sulle modalità di contagio ma lei sa benissimo che per un ipocondriaco è tutto perennemente in allarme.

Anticipatamente ringrazio per la risposta
lucio
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,

tranquillo,
la masturbazione reciproca non comporta rischio di contagio da HIV

nemmeno il rapporto orale ricevuto (pene <- bocca), perché la saliva ha una carica virale insufficiente
anche se resta buona norma proteggersi col profilattico per evitare altre malattie a trasmissione sessuale, come gonorrea, sifilide, herpes virus, ecc.

http://www.medico-legale.it/sesso_aids.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/516-rapporti-sessuali-aids-misurare-rischio.html

http://www.medico-legale.it/aids_MTS.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/517-aids-dintorni-malattie-trasmissione-sessuale-mts.html

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
Egregio dottore grazie per la sua immediata risposta,
ma per quanto riguarda le ferite aperte sulle mani ,intendo anche nel caso in cui ci fosse stata eiaculazione dai loro genitali???
e per il rapporto orale ricevuto (lui a stimolato me) nel caso di piccola lesione sul glande(questione di minuti) la risposta è anche la stessa?


Se non ricordo male comunque la ferita era in fase di risanamento…
ad ogni modo per contatto diretto dei fluidi cosa si intende?



Scusi ancora e grazie
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
secondo me si sta ponendo troppe questioni

se, come dice lei è così patofobico, nessuna risposta riuscirà mai a tranquillizzarlo?
[#4] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2011
ha ragione!...mi scuso per le troppe questioni...era per chiarire alcuni punti a me poco chiari...

ho riformulato il post proprio per tranquilizzarmi e mettere in luce quei punti in particolare