Utente 786XXX
Salve, è ormai da tempo che conservo una papilla anale ipetrofica (identificata ad ogni visita di controllo) quello che mi sto chiedendo è se con un intervento di crioterapia posso eliminarla, dato che credo sia una patologia ereditaria (mia madre).
Mi spiego meglio, a palpazione si sente questa papilla e subito al di fuori del retto ho sempre una sensazione di prurito che risolvo applicando la pasta HOFFMAN dopo essermi lavato accuratamente.
La mia sensazione però è sempre quella di avere un corpo estraneo e che sia la causa dei mie fastidi.
Al controllo ultimo effettuato lo specialista era convinto di un problema dermatologico, però anche consultando uno specialista in dermatologia non si è risolta la cosa.
Si può applicare la crioterapia? è la soluzione definitiva al problema o un problema dermatologico visto che quando applico la pasta HOFFMAN il prurito diminuisce fortemente
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se la infastidisce puo' essere asportata, con varie tecniche.
[#2] dopo  
Utente 786XXX

Iscritto dal 2008
Volendo escludere la legatura che di per se e' stata traumatizzante e non ha risolto il problema.

Che tecniche ci sono attualmente per asportare questo corpo estraneo?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
la papilla anale ipertrofica non è un corpo estraneo e la legatura elastica è utilizzata per trattare le emorroidi. le tecniche prevedono l' asportazione chirurgica con varie metodiche (bisturi, forbici, laser, ultrasuono, radiofrequenze..)
[#4] dopo  
Utente 786XXX

Iscritto dal 2008
Ho consultato uno specialista in proctologia qui in Perù.
Mi ha ordinato analisi del sangue per un asportazione chirurgica della papilla anale, comprensiva di una emorroide un pò più dentro l'ano.

Si parla di rimozione con bisturi e sutura con 1 punto riassorbibile.
Il timore è relativo alla sedazione, visto che si parla di una iniezione nella schiena( non so quale punto per la precisione) per addormentare dalla cintura in giù, e una sedazione via endovenosa per via del mio nervosismo.

So che in Italia predispongono l'anestesia per il tempo necessario per l'operazione e parliamo di anestesia generale.
Mentre l'anestesia generale viene fatta con l'intubazione qui in Perù.

Chiedo rassicurazioni in merito....avrò modo di parlare anche con l'anestesista in questi giorni, vediamo cosa propone...lo posterò qui perchè uno specialista di mamma italia possa dare il suo parere e farmi dormire tranquillo.

Grazie per la cortese attenzione

Roberto
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività +36
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
La papilla anale ipertrofica e sempre secondaria a ad una patologia anale, spesso e legata ad una ragade anale.
Se è sintomatica, potrà essere rimossa chirurgicamente come le è stato prospettato.
Quando si parla di anestesia generale si intende una anestesia che prevede l'intubazione orotracheale o al limite l'applicazione della maschera laringea, questo nel mondo come in Perù.
Per il suo problema, che può essere anche risolto in anestesia locale, le è stato proposta una anestesia spinale con sedazione, questo è quello che in linea generale e richesto per questo tipo di intervento.
Tranquillo, l'indicazione dei colleghi peruviani, sia chirurgica che anestesiologica, è condivisa.
[#6] dopo  
Utente 786XXX

Iscritto dal 2008
mi hanno sparato 1300 euro per l'operazione, quasi mi veniva un colpo

Continuo con la pasta hoffman, che risolve il problema e al ritorno in Italia vengo da lei dottore....

Che lei sappia...viene coperta dal SSN?
Grazie per le informazioni, il suo aiuto e' stato prezioso.

Qui il servizio sanitario e' stile stati uniti....

Proprio vero che quando si fa un esperienza all'estero si impara ad apprezzare un po' di piu' casa propria.
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In Italia è possibile eseguire l' intervento con il SSN.
[#8] dopo  
Utente 786XXX

Iscritto dal 2008
salve di nuovo

Con il ritorno in Italia, i sintomi sono peggiorati

Non so se sia per l'umidita', visto che a Arequipa c'e un clima secco.
Mi aveva risposto gentilmente il dottor Favara, pero' sono un po' in difficolta vista la distanza da Venezia.

C'e qualche professionista che possa analizzare la situazione per poter rimuovere la papilla anale e fare un checkup allo stesso tempo?

In zona Veneto

Non voglio nemmeno prendere in considerazione la legatura elastica, sono troppo impressionabile e rischio lo svenimento.

[#9] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività +36
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lo specialista di riferimento è il colonproctologo, consulti il nostro elenco, ma in ogni caso non le sarà difficile avere un consulto anche in altre strutture ospedaliere della sua regione.
[#10] dopo  
Utente 786XXX

Iscritto dal 2008
Problema risolto proprio con un colon proctologo del vostro elenco

Grazie mille
[#11] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, è stato un piacere esserle stato utile.
Prego