Login | Registrati | Recupera password
0/0

Ovaio micropolicistico e gravidanza

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Ovaio micropolicistico e gravidanza

    salve, sono una ragazza di 29 anni.
    Io e mio marito, di 10 anni più grande, cerchiamo una gravidanza, ma dal consulto con il ginecologo di pochi mesi fa è risultato l'ovaio micropolicistico. In realtà sono a conoscenza di questo disturbo da un pò di anni, ma non avendo mai cercato una gravidanza in precedenza, diciamo che non ho valutato la situazione con il giusto peso.
    Vi do alcuni dati di me, cercando un conforto, perchè mese dopo mese avvertire i sintomi premestruali e vedere svanire le aspettative è davvero logorante.
    sono alta 1.68 e peso 60 kg, faccio regolarmente attività sportiva (3 giorni a settimana) Ho avuto il menarca all'età di 10 anni, ho assunto la pillola Diane per due anni e l'ho interrotta ad ottobre dello scorso anno senza nessun miglioramento sul lato ovaie se non quello legato alla pelle.
    Ho fatto un ciclo di due mesi di Inofert (2bustine/giorno per marzo e febbraio)
    L'ultimo ciclo è stato il 22 febbraio, ho eseguito i test ovulatori clear blue dal 7 al 15 giorno senza nessun riscontro positivo. Ho letto che nel caso di ovaio micropolicistico questi test non sono attendibili, quindi cerco di esaminare i vari "sintomi" come meglio posso. Ho avuto del muco filante al 14 giorno ed ora al 24 giorno ho già il seno, la schiena e le gambe doloranti, più dei disturbi all'intestino che di solito precedeno il ciclo.
    cerco un suggerimento da parte vostra...perchè sono davvero non fiduciosa.
    grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    La condizione di ovaio micropolicistico non è una causa di infertilità, ma possono esservi difficoltà nel concepimento per individuare i gg fertili. Puo' valutare se ovula sia attraverso gli stick sia mediante monitoraggio ecografico follicolare
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera, grazie per la risposta.
    Ne approfitto per fare una serie di domande sull'attendibilità degli stick ovulatori e dei "sintomi".
    E' possibile che non sia stato rilevato il picco di LH dallo stick anche in presenza di quelli che io interpreto come sintomi "ovulatori"?
    Questi sintomi, quali il muco e dolori ad un ovaio intorno al 14-15 giorno, possono comunque verificarsi anche in assenza di ovulazione? Oppure tali sintomi con buona approssimazione indicano una prossima ovulazione anche in assenza di esito positivo dello stick?
    I sintomi premestruali sono indice del fatto che ci sia stata ovulazione, oppure sono fenomeni completamente svincolati dall'ovulazione?

    Grazie per la cortese risposta.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    E' possibile che lo stick sia stato eseguito in gg non fertili (in cui non vi è stato il picco di LH). Il picco si verifica circa 14 g prima del ciclo SUCCESSIVO.
    Il muco e i dolori si possono manifestare anche in assenza di ovulazione (si tratta di fenomeni ormonali che agiscono a livello delle ghiandole cervicali)
    I sintomi premestruali NON indicano che vi è stata ovulazione, ma solo che si appresta ad avere la mestruazione
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonsera,

    come tutti i sintomi premestruali indicavano, il ciclo è arrivato anche se con due giorni di ritardo. Mi sento sconfitta come donna.
    Capisco che bisogna essere serene, che per ovulare (dati oltretutti i miei problemi), la prima cosa da fare è non pensarci...ma come si fa a non farlo se per me le possibilità vogliono dire guardare gli stick al mattino (che non "sorridono" mai) ed eventualmente fare un monitoraggio follicolare?
    ci sono degli integratori che si possono prendere in modo da stimolare il tutto?
    Delle analisi? E' bene che mi rivolga ad un centro specializzato?

    Mi sento in forte difficoltà in questo momento.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    L'inositolo puo' migliorare la funzione ovarica (che già sta prendendo)
    Il monitoraggio ecografico follicolare puo' dimostrare se ovula o meno.
    Per il momento mi sembra prematuro rivolgersi a centri specializzati
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera,
    ho assunto inofert solo per due mesi, poi l'ho sospeso come da indicazione del mio ginecologo continuando l'assunzione a mesi alterni di folina...
    Domani, 3 giorno dall'inizio del ciclio, farò degli esami del sangue dhea-s; fsh; lh; e2; prl; progesterone, testosterone libero nel plasmae tsh- riflesso.
    (non credo di essere nella tempistica giusta, ma ho bisogno di sentire che sto facendo qualcosa).
    Posso aiutare l'ovulazione con un'alimentazione più accurata?
    Mio marito dovrebbe seguire una dieta particolare, oppure ci sono degli integratori anche per lui?
    Una volta sospesa la pillola, come io ho fatto ad ottobre, in teoria l'ovaio è più o meno reattivo?

    Mi scuso per la serie di domande che ogni volta le sottopongo,e la ringrazio anticipatamente per le risposte.
    Saluti



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Una alimentazione sana, ricca di frutta e verdura puo' aiutare in generale l'organismo.
    Per il partner puo' essere utile l'arginina (per la qualità spermatica)
    Dopo 2-3 mesi di sospensione della pillola, la funzionalità ovarica ritorna nella norma
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  9. #9
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    buongiorno,
    sono al 24giorno pm ed ho i vari sintomi premestruali che mi avvisano che anche per questo mese il sogno è svanito..
    ho fatto gli esami del sengue al 3pm (un altro ciclo al 21pm di cui non ho ancora i risultati) ed un'ecografia al 12pm.
    Le indico i risultati a mia disposizione.

    esami del sangue
    TSH: 2,24 microU/ml val.rif (0,25-5,0)
    PROLATTINA: 11,80 ng/ml val.rif femmina (3,0-27)
    FSH 9,90 mIU/ml val rif fase follocolare 2,0-13
    LH: 6,10 mIU/ml val rif fase follicolare 2-12
    ESTRADIOLO: 43,70 pg/ml val rif fase follicolare 20-200
    PROGESTERONE: 0,48 val rif fase follicolare 0,1 - 1,0
    DHEAS: 162 mcg/dl val rif adulta 35-450
    TESTOSTERONE LIBERO (FAI) 2,81 val rif età fertile 0,65-10,90

    ecografia
    utero in asse di volume ed ecostruttura uguali
    endometrio tvs lineare (non capisco la scrittura, ma a voce il ginecologo mi ha detto che ha l'aspetto ovulatorio)
    ovaio sx:: PCO
    ovaio dx: PCO con follicolo dominante di 1,68cm

    il giorno stesso dell'ecografia ho avuto il muco filante, ma dopo niente più, adesso il muco è denso.
    dal giorno 13pm assumo una capsula da 500 di chirofol
    il giorno 16pm e 17pm il test ovulatorio ha segnato un picco di Lh il giorno 16 più evidente e più blando il giorno 17pm.

    Grazie se mi può dare delle indicazioni



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Sembrerebbe trovarsi in fase ovulatoria dalla positività del test, ma l'ovulazione è dimostrabile solo tramite monitoraggio ecografico, come già detto. Le analisi sono nella norma
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  11. #11
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonsera,
    ho rifatto le analisi del sangue al 21 giorno del ciclo (il ciclo mi è arrivato oggi al 33 pm)
    le riporto i valori
    Glicemia 89 mg/dl riferimento (70-100)
    Prolattina 10,10 ng/ml femmina 3-27
    FSH 5,10 met.immunoenzimatico (considerando che ero al 21pm indico il valore di riferimento della fase luteale, così come per tutti gli altri: 2-13)
    LH met.immunoenzimatico 4 mIU/ml (rif 0,5 -15)
    estradiolo 61,20 pg/ml (rif 40-300)
    progesterone 13,37 ng/ml (rif 3 -25)
    testosterone 46,49 ng/dl (rif età fertile 3,8 - 156)
    omocisteina 3,9 micromol/L (rif. 5-15)
    estriolo non coniugato met. chemiluminescenza minore 0,25 ng/ml

    Ho letto che lei mi ha consigliato il monitoraggio ecografico, lo chiederò nuovamente al ginecologo. nell'attesa, dal confronto con gli esami al 3pm e gli esami al 21pm si può capire se c'è stata ovulazione?
    ritiene che i miei valori siano buoni?
    Gli esami confermano l'ovaio policistico oppure non centra nulla?
    che possibilità ci sono di restare incinta con la mia patologia?

    l'andrologo di mio marito gli ha chiaramente detto che dopo i 36 anni le possibilità per l'uomo si riducono notevolemente, se questo lo abbino alla mia patologia, cosa ci dobbiamo aspettare come probabilità?


    grazie




  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Vi è un aumento relativo del progesterone, quindi lascerebbe presumere che vi sia stata ovulazione (ma non vi è certezza)
    Da queste analisi non si può fare diagnosi di ovaio policistico
    Le possibilità di gravidanza sono in relazione all'ovulazione, alla pervietà tubarica, a fattori maschili, quindi è difficile fare previsioni. A suo vantaggio c'è la sua età
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  13. #13
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Grazie.

    E l'eta di mio marito? Il suo dottore è stato molto categorico rispetto alle possibilità di un uomo di 39 anni. Lei cosa ne pensa?

    saluti



  14. #14
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    L'età paterna, se non vi sono problemi, è ininfluente (consideri che Charlie Chaplin, ma anche tanti altri uomini, è diventato padre a 73 anni!)
    Forse l'andrologo si riferiva all'età materna!
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  15. #15
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Salve, purtroppo gli esami di mio marito non sono andati bene.
    Le riporto i risultati di mio marito
    ESAMI DEL SANGUE
    FOLLITROPINA (FSH) 2,64 mUI/ml Uomo: 1,2 – 19,3
    LUTEOTROPINA (LH) 1,02 mUI/ml Uomo: 1-9
    PROLATTINA 7,62 ng/ml Uomo: <13
    TESTOSTERONE 2,89 ng/ml Uomini: 1,7 – 8,0

    Spermiocoltura: negativa
    Ph 7,5
    Volume 1 ml
    Concentrazione 55.000.000
    Numero totale 55.000.000
    Motilità
    Mobili progressivi rapidi 5%
    Mobili progressivi lenti 10%
    Mobili non progressivi 20%
    Spermatozoi immobili 65%
    Numero totale spermatozoi mobili progressivi 8.250.000
    Morfologia
    Normali 5%
    Anomalie alla testa 65%
    Anomalie del tratto intermedio 20%
    Anomalie del flagello 9%
    Appendici citoplastiche 5%
    Spermatozoi mobili prog. Normoconformati 400.000
    Capacitazione
    Motilità
    Spermatozoi mobili progressivi rapidi e lenti 55%
    Numero totale spermatozoi mobili progressivi 3.000.000
    Capacitazione adeguata per tecniche di procreazione medicalmente assistita

    Terapia

    prescritti Gonal e bioarginina per 4 mesi
    ----
    Ci hanno consigliato di metterci in lista per la fecondazione assistita.
    Sembra tutto così complesso.



  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Concordo con il consiglio di un approccio tramite pma, considerando lo speriogramma di suo marito. Non perda la speranza, affrontando con serenità l'eventuale percorso, difficile ma non impossibile
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  17. #17
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera, grazie x il supporto ..é davvero difficile affrontare tutto ciò. Questo mese ho avuto un ritardo, ho avuto il ciclo scorso il ciclo21 giugno e ieri il ginecologo mi ha prescritto progesterone (progeficc).ieri ho preso la prima pillola e stamattina ho avuto il ciclo. Quindi non ne prendo altre,giusto? Non mi era mai successo e questo mi fa temere ancora di più per il futuro. Lei cosa ne pensa?



  18. #18
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera, grazie x il supporto ..é davvero difficile affrontare tutto ciò. Questo mese ho avuto un ritardo, ho avuto il ciclo scorso il ciclo21 giugno e ieri il ginecologo mi ha prescritto progesterone (progeficc).ieri ho preso la prima pillola e stamattina ho avuto il ciclo. Quindi non ne prendo altre,giusto? Non mi era mai successo e questo mi fa temere ancora di più per il futuro. Lei cosa ne pensa?



  19. #19
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Se ha avuto il ciclo non occorre assumere progestinici. Per il resto continui a provare per vie naturale mentre suo marito esegue la cura
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  20. #20
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Secondo lei, visto che il ciclo é arrivato dopo 1sola pillola di progesterone, e' da considerare un ciclo "indotto" ?ma adesso è come se ripartissi con un ciclo normale oppure essendo stato un ciclo indotto non è possibile che vi sia ovulazione questo mese? Sono confusa.



  21. #21
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Con 1 sola cp di progesterone non può considerarlo un ciclo indotto, quindi lo consideri un ciclo normale, anche in relazione all'ovulazione
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  22. #22
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buonasera,
    Ho avuto l'ultimo ciclo il 2 agosto e dal 16mo giorno assumo progesterone da 200mg.il 26 agosto ho avuto le prime macchie rossastre. il ginecologo mi aveva detto di prenderlo x 14 giorni interrompendolo all' eventuale arrivo del ciclo. Visto che mi ha prescritto l'isterosalpingografia e vorrei farla entro il 7 settembre, secondo lei devo interrompere il progesterone, visto che ho piccole macchie, o finire con le 14 capsule?
    Grazie



  23. #23
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Se ha perdite da ciclo conviene interrompere il progesterone in vista dell'isterosalpingografia
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  24. #24
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno, dagli esami del sangue é emersa una possibile delta talassemia. Ho chiamato il centro sterilità da cui siamo seguiti e ci hanno consigliato una consulenza di coppia in un centro microcitologico pur se mio marito nn è risultato portatore sano. Il mio medico curante mi aveva indicato che una possibile talassemia di tipo delta nn era da ritenersi preoccupante. Lei cosa ne pensa? Come mai è indispensabile avere approfondimenti in tal senso prima della fecondazione assistita se effettivamente anche il centro mi ha indicato che al 99cpt non è un problema?
    Ps. Ieri l'esito dell'isterosalpingografia ha indicato tube pervie. Penso che il centro inizierà cono iui prima della fecondazione in vitro..che possibilità abbiamo con lo sperma di mio marito?che metodi ci sono per portarmi all' ovulazione con il mio ovaio? Scusi le varie domande..grazie mille.



  25. #25
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    L'approfondimento è necessario in quanto si tratta di una patologia genetica che in linea teorica potrebbe influire.
    Per l'ovulazione seguirà un protocollo che stimolerà l'ovaio ad ovulare nel momento adatto ad un'eventuale fecondazione assistita
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  26. #26
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno dottore,a fine mese di ottobre avrei dovuto iniziare il protocollo x la fivet.il ciclo ha tardato e ieri in 39 giornata x scrupolo ho fatto test ovulazione e test di gravidanza,il test di ovulazione ha evidenziato linea lh positiva,edi test di gravidanza ha evidenziato un positivo.ho ripetuto il test di gravidanza hastamane ed il risultato è di nuovo positivo...lunedì farò le beta x sicurezza.la ginecologa mi fa proseguire con il progesterone da 200mg tutti i giorni fino a che non mi farà ecografia +inofolic combi mattina e sera.io ho dolori al bassoventre come crampi da ciclo,forti..lei crede che vi sia associazione tra questi dolori e l'assunzione di progesterone?devo preoccuparmi?il progesterone lo sto prendendo da6giorni ed i dolori se non erro coincidono a livello di giorni.può danneggiare in qualche modo questa gravidanza?



  27. #27
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Il progesterone non reca danno alla gravidanza.
    I dolori devono essere attentamente valutati e se associati a perdite di sangue necessita l'assoluto riposo ed il consulto con la sua ginecologa
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  28. #28
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    La ringrazio,mi capita che una volta al giorno ho fitte forti in corrispondenza delle ovaie.da tre giorni le ho di notte,sono come dolori da ciclo abbastanza forti,mettendosi a pancia in giù 10-15minuti vanno via.durante il giornospesso ho unaspeciedi fastidio. perdite di sangue non ne ho avute.ma devo valutare come preoccupanti i due fattori insieme oppure anche il quadro chele ho detto rappresenta un fattore di rischio?



  29. #29
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Come già detto, se i dolori sono associati a perdite di sangue vi è maggior rischio e necessita valutazione clinica. In ogni caso informi la sua ginecologa sui sintomi riferiti
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  30. #30
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno, ieri sono andata dalla ginecologa. Secondo lei i dolori che sto avendo sono normali entro i primi tre mesi e di continuare a prendere progesterone. Ha fatto l'eco e si è vista una camera gestionale vuota di 4mm. L'ultimo ciclo è stato il ciclo26 settembre.l'8 ottobre ho fatto eco e la gine mi aveva detto che avevo una struttura ovarica policistica e che se avessi ovulato sarebbe stato più in là nei giorni. Ho fatto le beta il 5.11.12 con valore di continuare1851.È normale vedere questa piccola camera gestionale vuota? Devo rifare le beta?sono spaventata



  31. #31
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno, ieri sono andata dalla ginecologa. Secondo lei i dolori che sto avendo sono normali entro i primi tre mesi e di continuare a prendere progesterone. Ha fatto l'eco e si è vista una camera gestionale vuota di 4mm. L'ultimo ciclo è stato il ciclo26 settembre.l'8 ottobre ho fatto eco e la gine mi aveva detto che avevo una struttura ovarica policistica e che se avessi ovulato sarebbe stato più in là nei giorni. Ho fatto le beta il 5.11.12 con valore di continuare1851.È normale vedere questa piccola camera gestionale vuota? Devo rifare le beta?sono spaventata



  32. #32
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno avrei bisogno di un supporto. Sono alla 7+ 3 dalle ultime mestruazioni . Tutta la settimana scorsa ho avuto dolori al seno, da due giorni il dolore si è affievolito,ieri lo avevo di più al mattino che non la sera. Stamattina è quasi impercettibile, per intenderci: non basta sfiorare x sentirlo. Ieri sera ho vomitato,stamane non ho gran senso di nausea che invece ho avuto nei giorni scorsi. Come le dicevo ho fatto eco il 6 novembre e non si vedeva altro che una camera gestionale vuota. Nessuno mi ha detto di ripetere beta,ma solo di tornare a fare eco il 22 xke il6 novembre era troppo presto. Ho paura che il variare di questi sintomi sia un elemento negativo.so che solo l'eco e le beta hanno Valenza,ma avrei bisogno di sapere quanta Valenza possano avere o se è comunque meglio non fare troppo affidamento ai sintomi perché fonte di stress.grazie



  33. #33
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    La presenza di sintomi quali nausea, vomito, dolore al seno (anche se non accentuati) sono un buon segno.
    Dovrebbe eseguire al più presto un'ecografia transvaginale per visualizzare embrione e battito
    Riporti le novità
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

  34. #34
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno, dall'ecografia del 22 novembre si é visto un embrione di 10,7mm con battito e sacco vitellino. Data la dimensione dell'embrione,il 22 novembre la ginecologia ha stabilito che laero a 6+4dal concepimento, con indicazione di fare il test integrato dal 22dicembre al 4 gennaio.secondo lei é corretto?glielo chiedo perché chiamando in ospedale mi hanno invece detto che dovrei farlo entro il 1gennaio massimo. [Data ultima mestruazione 26 settembre,ricalcolata al 5 ottobre dalla ginecologa ).un'ultima cosa,posso già fare gli esami del sangue previsti oppure devo aspettare l'8settimana dal concepimento? Grazie



  35. #35
    Indice di partecipazione al sito: 2193 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2009
    Il test deve essere fatto entro la 13 sett (tra 11 e 13 sett indifferentemente)
    Può eseguire intanto le analisi del 1 trimestre
    Saluti


    Dr. Marcello SERGIO
    Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
    www.marcellosergio.it

Discussioni Simili

  1. Progesterone e abbondanti perdite ematiche
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18/03/2012, 09:44
  2. Anomala recettività endometriale
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/03/2012, 16:31
  3. Il ciclo ha una durata
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25/03/2012, 08:51
  4. Ovaio microcistico e farmaco anticoncezionale
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 03/03/2012, 00:22
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24/02/2012, 17:48
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,30        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896