Utente 256XXX
Da un po' di anni accuso una terribile emicrania dopo avere mangiato (soprattutto di sera) alcuni alimenti che si associa ad un dolore molto forte al mulcolo sovraspinono ed al piccolo rotondo; in particolare la carne sia bianca che rossa rappresenta la causa scatenante, oltre ad altri alimenti quali lenticchie, broccoli, polipi, calamari, ad altri tipi di pesce. Purtroppo negli ultimi mesi ho notato con dispiacere che qualche volta anche la pizza ed in genere i prodotti molto lievitati mi scatenano l'emicrania notturna. Inoltre gli stessi prodotti lievitati, spesso mi provocano una terribile sonnolenza anche se mangiati a pranzo (nel senso che ho proprio difficoltà a rimanere sveglio). Oltre all' emicrania, spesso si presentano altri disturbi, quali notevole gonfiore addominale, "pesantezza allo stomaco" e difficoltà nel digerire.

Qaundo avevo 20 anni in seguito ad una gastroscopia (fatta a causa di crampi addominali) mi fu diagnosticata un'ernia iatale ed una gastroesofagite, curate alora con omeprazolo (allora non avevo ne emicrania post-prandiale, ne gonfiore addominale, ne difficoltà nel digerire. Inoltre nella stessa occasione mi fu diagnosticata una sindrome di Gilbert.

Vi chiedo aiuto perchè oramai non so più cosa e come mangiare ed i disturbi diventano sempre più forti. Cosa devo fare? il tutto è riconducibile ad una patoligia specifica? Potrebbe essere il Gilbert la causa di tutto ciò? (nonostante la letteratura scientifica non lo associa ad esso credo che non siano stati approfonditi molti aspetti legati a questa patologia).

Grazie anticipatamente per la risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Certamente non sarà il Gilbert. Ha eseguito accertamenti per escludere l'intolleranza al glutine ed al lattosio ?

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Non li ho mai eseguiti e se Lei me li consiglia, li farò. Non capisco però queste due intolleranze come possano interferire con la difficoltà a digerire altri alimenti quali carne e pesce; esiste comunque una concausa ?

Grazie anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIBO VALENTIA (VV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ad ogni modo è importante iniziare ad escludere tali intolleranze. Anche in medicina non sempre è facile trovare un'immediata risposta.

Mi aggiorni

Cordialmente