Utente 625XXX
Età:38 anni
Mi chiamo Valentina e da una mia amica siciliana che è allergica al nikel contenuto negli alimenti vorrei capire come ci si può accorgere di essere allergica a questo metallo dal punto di vista alimentare, faccio notare che io sono allergica al nikel a livello di pelle, ossia se indosso un qualsiasi oggetto di metallo anche oro che contenga una minima parte di nikel mi compaiono delle bollicine rosse molto fastidiose e pruriginose. La mia amica inoltre seguendo una dieta alimentare controllata è dimagrita tantissimo, quindi è possibile sapere quali sono gli alimenti che sono ad alto contenuto di questo metallo ?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  


Cancellato nel 2012
L'ingestione di alimenti ricchi in nikel o la cottura in pentole di acciaio, alluminio, teflonate o in rame è in grado di esacerbare la dermatite da contatto.

Gli alimenti ad elevato contenuto in nikel sono i seguenti:
agnello
aringhe
asparagi
birra
carote
cavoli
cavolini di Brux
cibi inscatolati
cioccolato
cipolle
fagioli
farina gr tenero
funghi
lattuga
lievito in polv.
margarina
maiale
manzo
nocciole
noccioline
ostriche
pere
piselli
pop-corn
pomodori
rabarbaro
spinaci
the
uova di gallina
uva passa
vino
[#2] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Comprenderà, dal dettagliato e preciso elenco stilato dal Collega, che risolvere l'allergia al nickel attraverso una dieta ad hoc diventa assai restrittivo, poiche - come vede - lo si trova quasi ovunque. Allora, dopo tre mesi di wash-out da tali sostanze, anzi contemporaneamente, provveda ad assumere un chelante per metalli pesanti es. AR-CHELA NAMED - 1 C. AL DI', associato ad un drenaggio generale es. FISIODREN LEGREN - 1 MISURINO IN ACQUA 2 VOLTE AL DI' PRIMA DEI PASTI PRINCIPALI. Dovrebbe risolvere...
Saluti.