Utente 335XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 20 anni che, come si evince del titolo, è colpito da alopecia.
Mi hanno visitato più dermatologi (con apparente disattenzione) dicendomi che io soffro di alopecia androgenetica e di dermatite seborroica. L'ultima cura che mi è stata data, e che sto seguendo, vede l'uso ogni mattina per 30 giorni della lozione "Desecap" (credo contro la dermatite), una compressa ogni pranzo per 50 giorni di "Tricovel cap" (integratore a base di acidi grassi) e 10 spruzzi ogni sera per 60 giorni di "Carexidil 5%" (anche se realmente ne metto almeno una 15ina).
Sono intorno al 25° giorno di cura, ma purtroppo non vedo ancora alcun effetto (se ci sarà mai) tranne per quanto riguarda la dermatite che sembra essere passata.
Sto scrivendo qui perchè non sono molto convinto dell'analisi dei medici considerando anche che tempo fa avevo fatto un cura simile ma senza effetti. I miei dubbi principali sono altri però:
1) La caduta è iniziata da un giorno all'altro i primi di Ottobre 2013 (io sospetto in seguito di una doccia che mostrava acqua di color biancastro, anche se tale acqua è utilizzata da altre persone senza alcun effetto però).
2) La caduta non interessa soltanto la parte apicale della testa ma anche le regioni laterali e TUTTO il torso (stupidamente non lo ho riferito allo specialista).
3) Nella mia famiglia nessun membro soffre di calvizia.
4) La caduta dei capelli è davvero esagerata, quando mi faccio lo shampoo tocco il cuoio capelluto con i soli polpastrelli per un paio di secondi e mi ritrovo sul 100naio di capelli delle mani (privi di bulbo e molto sottili).
5) In seguito ad un taglio di capelli la caduta è raddoppiata.
Sto seguendo la giusta cura? Guarirò mai? I capelli persi ricresceranno?
P.s. sono un tipo abbastanza stressato ultimamente.
Ovviamente non racconto il mio stato d'animo...
Grazie per l'attenzione, aspetto risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gentile pz
Il suo caso richiede studio e diagnostica attenta, sia clinica che laboratoristica e microscopica.
È essenziale per specificare meglio la terapia , che sarà conseguente ovviamente alla diagnosi.
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta. Posso quindi escludere l'alopecia androgenica?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
No , non si può escludere.
Come le ho detto senza un visita da cui ricavare dati obiettivi la sua caduta rimane ,per mio conto ,senza diagnosi.
Di certo quello che riferisce stride abbastanza con un semplice diagnosi di alopecia.
Cordialita
[#4] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Approssimativamente quanti capelli si perdono con una normale alopecia androgenica?
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Nella alopecia androgenetica si ha classicamente un defluvium in telogen, nel quale spesso i capelli caduti non vanno sopra le 100 unità( pull test con meno di 5 capelli). Al tricogramma gli anagen stanno intorno all' 75-80% con un anagen piuttosto breve e molti capelli miniaturizzati.
Per questo non è un evento "tumultuoso"!
Cordialità
[#6] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio ancora per le risposte.
Le volevo fare un'ultima domanda, in cosa differiscono alopecia androgenica ed un telogen effluvium? E come si riconoscono?
[#7] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Sono due entità del tutto diverse.
Nella alopecia androgenetica vi è un defluvium in telogen, e non un effluvium in telogen , più proprio di altre situazioni. La quantità persa è assai diversa e così il decorso.
Capisco che la materia è complessa e mi ripropongo di fare un articolo esplicativo a breve
Cordialità