Utente 345XXX
Salve,

sto assumendo trazodone 25 mg/sera per problemi d'insonnia legata a disturbo dell'umore.
Ho letto su una pubblicazione a carattere scientifico le varie caratteristiche del trazodone e un grafico che mostra la concentrazione plasmatica su 24 ore riporta anche la soglia antidepressiva che, alla dose di 50 mg, viene raggiunta solo per pochi minuti.
Il mio medico però mi ha suggerito di non superare i 25 mg, poichè afferma che potrebbe crearmi problemi.

Come si concilia questa decisione con quanto documentato dallo studio su tale farmaco?

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
la farmacodinamica del trazodone è dose dipendente in quanto a bassi dosaggi si lega a recettori (dell'istamina) che conferiscono un'azione sedativa e scarsamente antiodepressiva (per il legame con i recettori della serotonina) aumentando la dose e quindi coinvolgendo maggiormente il sistema della serotonina (trazodone è un antagonista dei recettori 5HT2) subentra l'effetto antidepressivo vero e proprio; a dosi di 50 mg il trazodone è scarsamente antidepressivo e più "ansiolitico"
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta.

Sempre sullo stesso articolo scientifico, ho letto che la dose di 25 mg antagonizza completamente i recettori 5HT2A. In tal caso l'effetto antidepressivo è assente oppure è presente ma non percepibile?

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
diciamo che l'attività antidepressiva a questi dosaggi è molto blanda, salvo casi particolari ovviamente