Utente 374XXX
Buonasera, nel ringraziarVi per la Vs. preziosa disponibilità, chiedo un parere sulla mia situazione di salute.
Fornisco i miei livelli di colesterolo : Colest. totale mg 305; colest. HDL mg 60; colest. LDL 215; triglig. mg 186. L'indice di rischio cardiovascolare è di 5,08.
Non fumo, la pressione è normale, non ho il diabete, non sono un mangione e sto molto attento ai grassi, fritti ecc.. Il centro diabetologico e il mio medico non tengono conto dell'indice di rischio e mi prescrivono la statina da 20 mg che mi porta ai seguenti valori : colest. tot. mg 211; colest. HDL mg 49; colest. LDL mg 138; triglig. mg 120.
Prendendo la statina però, non ho problemi muscolari ma ho problemi alla gola : gola gonfia con difficoltà di respirazione.
Adesso sono mesi che non prendo più statine. Però sono preoccupato. Esiste qualche cura alternativa alla statina oppure mantenendo l'indice di rischio attuale posso evitare di prenderle?
Attendo con molta fiducia la vostra risposta, ringraziando, porgo cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
se l'indice di rischio cardiovascolare è alto è necessario mantenere sotto controllo il colesterolo. Esistono anche degli integratori alimentari per il controllo del colesterolo che però devono sempre essere associati ad una alimentazione equilibrata ed una regolare attività fisica aerobica. Chieda consiglio al suo farmacista e continui il monitoraggio del colesterolo per verificarne l'efficacia.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio di cuore per la Sua risposta. Seguirò alla lettera il suo consiglio. Considerato che l'indice cardiovascolare per l'uomo non deve essere superiore a 5 e io lo supero per poco (5 ,08 > di 5). se riesco con gli integratori, alimentazione e ginnastica a farlo scendere sotto 5, posso stare tranquillo anche se il colest. totale e il colest. LDL sono alti? (esempio colest. totale mg 295, colest. HDL mg 60, indice cardiovascolare = 4,91).
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Inutile fare ipotesi, cominci in questo modo e poi si decide se la terapia va bene o meno in base agli esami di controllo da eseguirsi almeno fra 1 mese.
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dott. Scalese, seguirò alla lettera il suo consiglio. Spero tantissimo di poterla ricontattare dopo gli esami di controllo.
Nel ringraziarla per l'interessamento, porgo cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Ok! Attendo sue notizie.
[#6] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno gent.mo Dott. Scalese,
Prima di cominciare la Sua terapia mi sono rifatto un controllo :
Colesterolo totale 314; HDL 53; LDL 214; Trigl. 205.
ho seguito successivamente la Sua terapia; fornisco i dati degli esami del controllo effettuato in data 06.10.2015:
Colesterolo totale 291; HDL 57; LDL 197; Trigl. 183.
Come vede c'è stato un netto miglioramento. Che dite, posso evitare di prendere le statine?
In attesa di una Sua gentile risposta, porgo cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Purtroppo le statine sono più efficaci delle terapie attuali e quindi andrebbero preferite.