Utente 376XXX
Ho una domanda.
La mia ragazza assume da poco la pillola anticoncezionale (ha appena finito il secondo blister di Effiprev). Al momento siamo un po' in ansia perché, oltre ad alcuni episodi di nausea avuti nelle settimane precedenti, questo mese si è verificato un ciclo ridotto rispetto al solito sia come durata, che come flusso e dolore rispetto ai precedenti.
Normalmente aveva cicli molto dolorosi (i primi due giorni a malapena riusciva ad alzarsi dal letto), e abbondanti, per una durata di circa 6 giorni.
Il mese scorso il ciclo è durato circa 5 giorni, sempre abbondante, ma meno doloroso (riusciva a fare cose anche nei momenti peggiori).
Questo mese il ciclo è stato scarso con dolore molto ridotto e di durata ridotta (dopo 48 ore siamo a flusso quasi inesistente), ma si è tuttavia presentato, anche se molto scarso, quando "previsto".
La mia lei mi ha assicurato di non aver mai dimenticato la pillola (assunta, nei casi peggiori, entro 3 ore dall'orario corretto), di non aver mai avuto vomito o diarrea e di non aver assunto farmaci (l'unico che assume è un antidolorifico per placare i dolori da ciclo).
C'è effettivamente un rischio di gravidanza? O è più probabile che questa riduzione sia un effetto "benefico" della pillola?
Dovremmo pensare ad un test di gravidanza?
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lei ha elencato gli effetti benefici della pillola, quindi nessuna meraviglia,ecco i motivi per cui noi consigliamo gli estroprogestinici non solo come contraccettivi ma come farmaci per il benessere della donna. Buona contraccezione.Salutoni