Utente 100XXX
Caro dottore,
sono un ragazzo di 24 anni.
Vorrei cominciare a illustrarvi i miei problemi partendo dall'inizio. Forse potrebbe esservi utile.

Ho cominciato a soffrire di un problema relativo al mio glande questa estate. Sui lati del glande si formava un piccolo cerchietto di qualche millimetro che con il passare del tempo aumentava di dimensioni. Con il passare del tempo si formava anche del pus sempre su questa macchiolina.

Decisi di farmi assistere dal mio medico che all'inizio mi indico una crema (Pevisone). Il problema sembrava sparire dopo qualche giorno.
Quando interrompevo la cura poichè il problema sembrava passato la macchiolina ritornava. Sempre nello stesso punto.

Ho dei rapporti stabili con la mia ragazza senza protezione. Lei assume regolarmente la pillola.

Circa 3 settimane fa il problema si è aggravato, il mio glande si era completamente infiammato (anche se non penso che il termine infiammato sia corretto) ed era diventato molliccio presentando anche un piccolo taglio nella parte bassa del glande, quella che collega il prepuzio.
Mi sono fatto vedere da uno specialista dermatologo.
Il dermatologo mi ha diagnosticato una BALANITE.
Mi ha dato una cura per via orale di DIFLUCAN 100mg 1 pastiglia per 20gg e una per via topica, il TRAVOCORT e una crema a base di ossido di zinco da applicare sul glande una la mattina e l'altra la sera.

Avevo interrotto i rapporti con la mia ragazza. Tre giorni fa, essendo quasi al termine della cura, ho ricominciato (forse sbagliando) i rapporti con la mia ragazza.

Ieri ho notato che il problema della piccola macchiolina si è ripresentato e noto anche una desquamazione del glande.

Ho anche un' altro problema di pelle tra l'anulare, il medio e il mignolo della mano e sotto la pianta del piede. Sempre lo stesso dermatologo mi ha diagnosticato un ECZEMA.
Ho fatto il Patch Test. Dai test (anche se secondo me non molto attendibili da come sono stati effettuati) risulto allergico al cobalto cloruro ed a un'altra sostanza(non ricordo bene il nome, dovrebbe essere la num. 8 dei test, poli... qualcosa al cortisone...) presente in alcuni medicinali.

Oltre all'eczema, sempre lo stesso dermatologo, mi ha diagnosticato sul cuoio capelluto una DERMATITE SEBORROICA.
Mi ha dato una schiuma ed uno shampo da utilizzare.

Quello che vi chiedo gentilissimi dottori, e come mai tutti questi problemi mi si stanno presentando tutti insieme ?
Possono essere collegati tra loro ?
Quali altri test posso effettuare per accertarmi delle cause di questi problemi ?
Visto che il problema della macchiolina al glande mi si e ripresentato dopo i rapporti con la mia ragazza, può in qualche modo essere lei a trasmettermi il problema ?
Siamo in attesa dei risultati del PAP test che ha effettuato.
Inoltre, la sua ginecologa, pre precauzione li ha dato una cura simile alla mia. 1 pastiglia a settimana di DIFLUCAN da 150 mg per 2 settimane. Inoltre ha usato degli ovuli.
La mia diagnosi potrebbe essere sbagliata ?

Vi ringrazio anticipatamente per il servizio professionale e gratuito che offrite.
Mi scuso in anticipo della poca professionalità nella descrizione dei miei problemi.
Grazie



Valuta ospedale

[#1] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Non riesco a capire perchè ha eseguito tutte terapie senza trovare l'agente eziologico del suo problema. Pertanto non ha risolto niente ed anzi ha accentuato il suo problema. Purtroppo così a distanza non riesco a inserire la sua sintoatologia in un agente eziologico specifico. In questi casi eseguo test di medicina quantica, TOMEEX e composizione corporea, che mi indirizzano sull'agente eziologico e sulla cura da praticare.
Saluti Alberto Moschini moschinialberto@medicitalia.it
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la risposta dottore,
cosa vuole che le dica ?
Mi sono affidato ad un medico che mi ha assegnato queste terapie. Non ho competenze in materia e vista anche la situazione in cui mi trovavo ho seguito la cura che mi è stata prescritta(Parlo del problema al glande). In effetti il problema pareva essersi risolto.
A questo punto vorrei rivolgermi ad un'altro specialista e fare tutti i test necessari per porre rimedio a questi problemi.
Grazie
[#3] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Ogni patologia va sempre inserita in una analisi ben precisa dell'anamnesi e della sintomatologia, con un accurato esame obiettivo, confortato da esami strumentali ed esami ematochimici, per individuare il problema dall'origine; in modo da fare una terapia mirata.
SAluti moschinialberto@medicitalia.it
[#4] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
NOCI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Caro amico,se ti e'stata diagnosticata una dermatite seborroica del cuoio capelluto non e' da esludere ke sia anke presente sul glande!!!Utili antimicotici.Saluti