Utente 391XXX

Buongiorno,
Sono alla diciassettesima settimana di gravidanza, l' altro ieri ho fatto l' ecografia pre morfologica ed è andato tutto bene.
Il ginecologo mi ha misurato la pressione ed era 130/80, però mi ha detto di misurarla giornalmente perché se superasse i 140/90 dovrei richiamarlo, ora mi sento molto agitata e sto misurando la pressione tre volte al giorno, ma ho il battito talmente accelerato quando mi reco in farmacia per misurarla che stamane è arrivata a 140/90, ma poi rimisurandola con calma dopo qualche minuto è scesa a 130/80.
In questi giorni la l ho trovata quasi sempre a 130/80.
Vivo questa situazione con molta ansia, ho molta paura di superare quei limiti, nel caso li superasse cosa mi succederebbe?
E soprattutto ho paura che succede qualcosa al mio bambino.
Non so che fare per calmare questa ansia. Ieri sera il mio medico di famiglia mi ha misurato la pressione è stavo calma è scesa addirittura a 125/70.
Non so che fare.
Sto mangiando poco e senza sale, riposo, e cerco di farmi qualche passeggiata.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si ricordi che in gravidanza si parla di preECLAMPSIA dopo la 20^ settimana in caso di ipertensione e proteinuria significativa. La pressione max o sistolica è maggiore /uguale a 140 mmHg e la minima (diastolica) uguale /maggiore a 90 mmHg.
Mentre se sono presenti valori pressori alti in assenza di proteinuria si parla di IPERTENSIONE GESTAZIONALE.
Voglio sottolineare che se si tratta di ipertensione preesistente deve monitorare la pressione arteriosa , valutare la proteinuria delle 24 ore, dosare uricemia, creatininemia, antitrombina III e conta piastrinica.Valutare anche la crescita fetale.
Io sono convinto che nel suo caso si tratti di ipertensione (???) momentanea indotta dal suo stato ansioso, i valori non sono alti.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille Dottore per la sua chiarezza e per la sua gentilezza.
Infatti lei ha ragione perché da quando ho comprato la macchinetta per la misurazione della pressione faccio a casa e la pressione è decisamente scesa.
Come le dicevo sono molto ansiosa e ora ciò che mi preoccupa è il fatto che da un paio di giorni, sono alla 20 sett, sento un po' di fastidio al basso ventre e al lato sinistro.
Non è un dolore è giusto un po' di fastidio quando mi alzo, quando mi siedo, e a volte quando vado al bagno, oggi però va decisamente meglio.
Ho tel il ginecologo che mi ha prescritto spasmex due compresse al dì e l urinocoltura.
Ancora non ho preso le compresse, ma ho fatto l esame delle urine devo aspettare solo l urinocoltura, dall esame risulta assenza di nitriti e leucociti e proteine 20 su un massimo di dieci, al laboratorio mi hanno detto che l assenza di nitriti e leucociti è già un buon segno e che non dovrebbe esserci infezione.
Volevo chiedere lo spasmex lo devo prendere per il dolore?
Perché se così fosse potrei evitare di prenderlo visto che oggi va decisamente meglio e si trattava solo di un leggero fastidio e non di dolore.
Se invece, serve per evitare qualcosa allora lo prenderei.
Non so cosa fare mi assale sempre l' ansia.
Visto che ho il controllo subito dopo Pasqua posso aspettare la visita e poi decidere eventualmente di prenderlo se è veramente necessario o devo prenderlo subito?
Scusa la lunghezza del mio messaggio ma sono molto ansiosa, e alcune volte stando a letto sento anche la pancia dura.
Sto cercando di stare molto a riposo in questi giorni.
Grazie mille dottore per la sua gentilezza.
[#3] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Ne approfitto dottore per farle gli auguri di una felice e serena Pasqua.
[#4] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera,
Volevo informarla che l' urinocoltura ha dato esito negativo, non vi è nessuna infezione in corso.
Anche se il fastidio un po' permane quando vado a urinare, o quando mi siedo mi alzo.
[#5] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottore,
Spero in una sua risposta, questa ansia che mi sta accompagnando per tutta la gravidanza ancora non mi ha lasciata.
Domenica 30 aprile sono stata in chiesa e li ho salutato mia cugina con un bacio ed una stretta di mano.
Ieri 8 maggio la telefono e mi dice che da 5 giorni ha il fuoco di Sant Antonio.
Ho molta pauradi essere stata contagiata anche se io mi ricordo molto bene di aver contratto da piccola la varicella anche perché non ero molto piccola ma se non erro ero alle scuole medie.
Ho paura che me l abbia contagiata nel periodo di incubazione, stanotte non sono riuscita a dormire e ieri ho pianto tutto il giorno.
La prego dottore mi aiuti sono molto preoccupata. Dimenticavo di dirle che sono alla 22 sett di gravidanza.
Grazie
[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se non c'è contatto con le secrezioni vescicolari della infezione erpetica , nessun problema.
Oltretutto lei deve contrarre l'infezione che si deve manifestare clinicamente , con conferma degli anticorpi (IgM e IgG) specifici per HSV 1 e 2.
Trovandosi a 22 settimane , comunque l'eventuale infezione è meno pericolosa, e tenga presente che la trasmissione dell' HSV (herpes simplex virus) dalla madre al feto durante la gravidanza è evento RARO.
SALUTI
[#7] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore,
ho fatto l herpes simplex ad inizio gravidanza ed era negativo.
Quindi potrei comunque essere ricontagiata nonostante ho già avuto la varicella?
Non ho visto se lei nelle mani aveva lesioni.
Devo comunque attendere altri 10 giorni per vedere se ho contratto l infezione?perché so che l incubazione è di 20 giorni.