Utente 366XXX
Salve dottori.

Tutto e' iniziato una settimana fa: nel bel mezzo del pomeriggio, avverto un dolore forte dietro la testa, lato sx, accompagnati da senso di stordimento e vertigini. Inizialmente non vi faccio molto caso, in quanto ho mal di testa frequenti e dunque credo sia solo un'altro dei tanti, leggermente piu' forte. Cosi' prendo un oki, ma non fa molto effetto. Inizio anche ad avere un po' la vista offuscata e mi faccio prendere dal panico, anche perche' durante la notte mi sarei dovuto recare in aeroporto per poter partire e tornare a casa (vivo all'estero).

Nei giorni successivi il dolore non passa: inizia dalla parte posteriore della testa al lato sinistro (posso indicare come riferimento il "semispinale del capo") e "tira" nell'orecchio, nell'occhio e sulla nuca, sempre lato sx. Continuo ad avere vista offuscata, mi da fastidio la luce, leggeri acufeni e mi gira leggermente la testa.

Sono molto ansioso e nei giorni passati ho avuto diversi attacchi di panico, che sono stati orribili e che fin'ora, seppur soffrendo d'ansia, non avevo mai provato sulla mia pelle. Inutile dire che cercare tutti questi sintomi online ha enormemente contribuito ad alimentare le mie preoccupazioni.

Venerdi scorso ho effettuato una visita oculustica, dove e' risultato tutto nella norma, a parte la leggera ipermetropia (0,50 ad entrambi gli occhi) che ho sin da bambino. L'oculista dunque dice che i disturbi che sto avendo di certo non sono legati agli occhi.

Il medico di base ha inizialmente ipotizzato un'infiammazione all'orecchio, prescrivendo bentelan per 6 giorni (2mg per 3 giorni e 1mg per altri 3 giorni). Dopo 4 giorni, ovvero oggi, non ho avuto alcun risultato. Son tornato dal medico questa mattina, che ha stavolta ipotizzato una cervicalgia. Mi ha detto di lasciar stare il bentelan e mi ha prescritto dicloreum da 150mg da prendere una volta al giorno dopo pranzo, piu' radiografia cervicale. Ho effettuato la radiografia questa mattina stessa e, stando a quanto detto dai tecnici, non vi e' nulla.

La radiografia mi sara' consegnata giovedi', quindi tornero' dal mio medico quel giorno per fargliela vedere. Venerdi' ho anche una visita dall'otorino.

Onestamente sto uscendo pazzo. Il dolore in se' e' anche sopportabile, pur essendoci picchi di dolore a fasi alterne, ma cio' che non sopporto e' la vista offuscata ed il senso di stordimento. Probabilmente ansia e panico accentuano il tutto, ma questa situazione sta davvero influendo sulla mia vita quotidiana. Non riesco nemmeno piu' ad uscire, in quanto mi sento con la testa "nel pallone" e la vista sfocata mi da fastidio.

Online ho letto di varie diagnosi: labirintite, nevralgia di arnold/tensiva, disfunzione ATM. Per non parlare poi di quelle piu' gravi, come tumore, aunerisma, meningite etc..
Onestamente non so piu' cosa pensare. A cosa potrebbero essere dovuti questi sintomi? Quali esami potrei fare per capire da cosa dipendono? RM, TAC? Analisi del sangue?

Vi ringrazio per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

prima di pensare di effettuare esami diagnostici "al buio", è corretto effettuare una visita neurologica e poi, in base ai riscontri della visita stessa ed al sospetto diagnostico, sarà il collega a richiedere esami mirati, se ritenuti opportuni.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Dr. Ferraloro, la ringrazio per la cortese e rapida risposta. Discutero' con il mio medico di una eventuale visita neurologica.

So bene che non e' possibile effettuare una diagnosi ne ipotesi accurate via internet senza una visita diretta, ma secondo Lei a cosa puo' essere associata questa sintomatologia?

La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo non è possibile stabilirlo a distanza, sembrerebbe nulla di grave ma la visita va fatta sia per avere una diagnosi precisa che un'eventuale adeguata terapia.

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per il cortese riscontro. Le scrivo per aggiornarla sulla situazione.

Nei precedenti post ho dimenticato di dare alcune info: ho 24 anni, alto 170cm, peso 62 kg. Non fumo, bevo raramente e svolgo attivita' fisica (palestra) anche se non sempre regolarmente.

Inizio con il dire che il dicloreum ha calmato il dolore, anche se il fastidio alla testa rimane (dolore sopportabile e sensazione di "pesantezza") e oggi il fastidio e' particolarmente presente agli occhi.

Il referto RX cervicale riporta una "modica megapofisi bilaterale della VII cervicale" e spazi nella norma.

I pareri sulla megapofisi che ho riscontrato sono diversi: il medico curante ha detto che, essendo una cosa congenita non dovrebbe essere ne preoccupante ne la causa dei sintomi che riporto. Altri conoscenti (medici) dicono che sarebbe meglio tenerla sotto controllo in quanto puo' andare ad intaccare nervi e vasi sanguigni e portare problematiche neurologiche.

I pareri online sembrano andare piu' in direzione della seconda opinione ed io mi ritrovo ad essere nuovamente preoccupatissimo.

Il medico curante ha comunque ritenuto opportuno farmi eseguire una TAC dato che i sintomi persistono in quanto vuole escludere patologie piu' importanti. Mi ha anche detto di effettuare una visita neurologica.

Ho fatto la TAC stamattina. Il tecnico ha detto che non vi ha visto nulla di particolare, ma ovviamente stara' al medico analizzare per bene le varie immagini. Il referto sara' pronto giovedi' 28.

Il medico curante dice di aspettare i risultati della TAC e portarli, insieme alla RX cervicale, dal neurologo.

Dunque dovro' aspettare almeno una settimana prima di poter sapere qualcosa.

Le chiedo cortesemente di darmi un piccolo parere alla luce dei nuovi esami effettuati in quanto mi ritrovo ad affrontare 7 giorni nel panico totale.

La megapofisi di cui sopra e' preoccupante? Puo' essere causa di tutti questi sintomi? Puo' esserci qualcosa di grave?

La ringrazio ancora una volta per la gentilezza e professionalita'.
[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo, la megaipofisi non mi sembra responsabile della sintomatologia riferita. Non si crei problemi perché non è una condizione grave.
Aspetti l’esito della TC e mi faccia sapere.

Cordialità
[#6] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr Ferrarolo,

la ringrazio per il cortese riscontro e mi scuso per il ritardo nel risponderla.

Le riporto la relazione della TC:

Non evidenza di chiare aree di alterata densita' del tassuto nervoso.
Sistema ventricolare sovra-tentoriale in sede, di regolari dimensioni.
In asse le strutture della linea mediana.
Normorappresentati gli spazi liquorali pericerebrali e pericerebellari.

Dall'alto della mia ignoranza in materia, mi sembra di leggere che sia tutto nella norma. In ogni caso, domani mattina portero' i risultati al mio curante che (almeno credo) dara' uno sguardo anche alle immagini sul cd.

Le dico anche che negli ultimi due giorni non ho avuto mal di testa, solo un leggero fastidio nella parte sinistra della testa (altezza nervo occipitale, sopra la nuca), soprattutto quando vi si fa pressione. Per esempio, stando sul letto in posizione supina con la testa appoggiata sul cuscino, il fastidio in quella zona aumenta. E rimane anche quel riflesso di dolore nell'occhio sx e nell'orecchio.

Ma fortunatamente, da due giorni a questa parte il fastidio e' minimo. E poi, ovviamente, ritirare i risultati della TC oggi mi ha tranquillizzato molto! Il fatto che questo dolore sia comparso cosi' all'improvviso e sia durato quasi 15 giorni senza andare via nonostante i vari farmaci mi ha fatto preoccupare parecchio.

Cosa puo' essere stato? Cosa si puo' ipotizzare alla luce degli esami fatti e della sintomatologia riportata?

Ancora una volta la ringrazio per l'immensa professionalita' e disponibilita'.

Cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come già ha compreso, la TC encefalica è perfettamente nella norma. Si tranquillizzi.
Cosa ha provocato la sintomatologia riportata precedentemente? Non è possibile stabilirlo a distanza.
Un problema cervicale non sarebbe da escludere, ma solo in via ipotetica.
Faccia veder l’esame al medico curante.

Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Certamente.

Dr. Ferrarolo, ancora una volta grazie di tutto. Le auguro una bellissima estate!

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie, bellissima estate anche Lei.