Utente 101XXX
Buongiorno, ho 44 anni e uso la pillola anticoncezionale (negli ultimi anni Harmonet e poi da un paio d'anni Estinette)da circa 15 anni, senza sospensione da circa 5 anni. Il mio colesterolo totale è già altino per questioni ereditarie (200 mg./dll) e con la pillola mi arriva a 254 mg./dll. La mia ginecologa mi ha messo in guardia ma io sto benissimo, non ho altri effetti collaterali e ho bisogno di un anticoncezionale sicuro e non ho individuato una valida alternativa alla pillola. Preciso che non fumo, bevo pochissimi caffè (fino a poco tempo fa non ne prendevo proprio) e faccio un'attività fisica aerobica regolare anche se con costanza solo 2 volte alla settimana, poi nel periodo più caldo anche 3-4 volte a settimana (corsa). Cerco di non mangiare mai fritti e pochi grassi, mangio molti carboidrati. La pressione arteriosa è nella norma (l'ho sempre avuta bassa ma ora si è normalizzata), non ho mai sofferto di alcun tipo di disturbo o malattia cronica (tipo diabete), mio padre è un iperteso.
Ho un reale rischio di problemi cardiovascolari-trombosi e similari se non smetterò l'uso della pillola? Grazie mille in anticipo per la vostra attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, a lungo andare potrebbe essere di sì, ma solo per un puro calcolo statistico e in considerazione dei suoi fattori di rischio. Cerchi di evitare ovviamente pasti ipercalorici, come dolciumi, fritti, condimenti in genere, già questo, assieme all'attività sportiva, è senza alcun dubbio, un buon passo per il mantenimento del tasso lipidemico attuale.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,la pillola è associata ad un lieve aumento di incidenza di malattie cardiovascolari e tromboemboliche,soprattutto dopo i 35 anni di età,anche se è più sensibile se ci sono concomitanti fattori di rischio quali fumo ipertensione familiarità dislipidemia obesità diabete stress.Come ogni cosa va valutato adeguatamente il bilancio rischio-beneficio,alla luce anche di nuove opportunità come l'uso dell'anello che pur avendo una elevata efficacia anticoncezionale non presenta effetti collaterali cosi marcati come la pillola;ne parli con la sua ginecologa,eventualmente si sottoponga ad una visita di controllo cardiologico di controllo visto la presenza di familiarità per problemi cardiovascolari.
Cordialmente
dr.Annoni Andrea
[#3] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio moltissimo sia il Dott.Martino che il Dott.Annoni per la loro celere ed esauriente risposta. Per quanto riguarda il consiglio del Dott. Annoni circa l'uso dell'anello purtroppo l'avevo già contemplato ma è risultato non adatto a me, in quanto ho sofferto e ancora soffro di acne, dato che è stato rilevato un aumento di questo problema addirittura anche in chi non l'ha mai avuto, a detta della mia dermatologa che l'ha potuto constatare in tante sue pazienti. Nel mio piccolo l'ho notato anch'io visti gli effetti dell'anello su una mia amica che ha sempre avuto una pelle bellissima e da quando usa l'anello si è riempita letteralmente di una sfogazione acneica sul viso. Se è capitato a lei che non ne ha mai sofferto figuriamoci a me che ci combatto da una vita... Poi abbiamo parlato del cerotto ma io d'inverno sono sempre alle terme (piscina-sauna ecc...) e d'estate abitando vicino al mare sempre in acqua, per cui la paura che si possa staccare a stare così a lungo a contatto con l'acqua inibirebbe il mio senso di libertà nel vivere le mie passioni e i miei hobby. Quindi non so che "pesci pigliare", rischiare una gravidanza no, ma nemmeno rischiare la salute mi fa star bene. Sono in un circolo chiuso, comunque tornerò dalla mia ginecologa per parlarne ancora (forse la spirale? Ho già un figlio forse potrebbe essere adatta...)
Per quanto riguarda il consiglio del Dott. Annoni di sottopormi ad un controllo cardiologico, ciò è necessario solo perchè mio padre soffre di ipertensione o per il discorso del colesterolo abbinato alla pillola?
Di nuovo grazie per la disponibilità e competenza.
Auguro ad entrambi un buon lavoro e una buona giornata